Gianpiero Farina
No Comments

Serie A: chi sarà la rivelazione del 2015?

Il Genoa di Gasperini sembra poter continuare a stupire

Serie A: chi sarà la rivelazione del 2015?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il 2014 si è ormai concluso e tutti si chiedono nell’anno nuovo cosa accadrà nella nostra Serie A ma soprattutto chi continuerà a stupire. Quando si parla di rivelazione della stagione vengono subito in mente le due genoane, posizionate nelle posizioni nobili della classifica. Sebbene la Sampdoria la preceda di un punto e ha chiuso l’anno con due sconfitte contro Roma e Torino, il Genoa sembra aver qualcosa in più per poter continuare a volare.

I SEGRETI DEI ROSSOBLU’ –  Nonostante i continui cambiamenti di modulo (3-4-3, 4-3-3, 3-5-2) i risultati sono sempre stati positivi. Il segreto? Quando hai un gioco non contano né gli schemi né gli interpreti. Giochino Izzo e Rosi o Marchese ed Edenilson la differenza non si vede perché la miscela e gli ingredienti sono sempre ottimi. Tutto parte da un mercato fatto con intelligenza senza spendere cifre folli: Perrotti pagato solo 300mila euro, Matri e Pinilla, ora passato all’Atalanta, che davanti  garantiscono gol, peso ed esperienza. In più c’è quella saracinesca in porta che corrisponde al nome di Mattia Perin.  Senza dimenticarsi di Bertolacci che sta dimostrando di essere un regista di livello senza togliersi il solito vizietto del gol. Questa le caratteristiche della squadra che è stata per ora l’unica ad aver sconfitto la Juventus in questa stagione di Serie A.

Tino Costa è pronto per il suo debutto in Serie A con la maglia del Genoa.

Tino Costa è pronto per il suo debutto in Serie A con la maglia del Genoa

TINO COSTA, LA FRECCIA IN PIU’ – Il Genoa si è subito mosso sul mercato andando a prendere dallo Spartak Mosca Tino Costa, centrocampista ex Valencia. L’argentino nello scacchiere tattico di Gasperini si piazzerà in mediana e grazie alla sua esperienza, alla sua personalità e alla sua visione di gioco prenderà in mano la manovra rossoblù. Inoltre è dotato di un sinistro magico e potente che può diventare una freccia in più ed un’arma letale nei tiri dalla distanza e nei calci piazzati. E se dovesse rimanere Perotti e dovesse arrivare uno tra Borriello e Facundo Ferreyra allora sì che per la Genova rossoblù il 2015 potrebbe essere davvero l’anno in cui i sogni diventerebbero realtà. La Serie A attende che la rivelazione si…riveli.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *