Enrico Cunego
No Comments

Nba, il quintetto della notte: Beal travolge Houston, ancora super Butler

Conferme e new entry nel nostro quintetto Nba, comandato dai Wizards grazie ad un super Bradley Beal

Nba, il quintetto della notte: Beal travolge Houston, ancora super Butler
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Quintetto di conferme e di nuovi volti quello di questa notte Nba. A Houston brilla Bradley Beal, che trascina i suoi Wizards alla vittoria, mentre ad Indianapolis la gara la decide Jimmy Butler. E nei successi di Bucks, Magic e Nets ci sono le firme fondamentali di Brandon Knight, Nikola Vucevic e Mason Plumlee.

33 punti per un super Bradley Beal contro gli Houston Rockets

33 punti per un super Bradley Beal contro gli Houston Rockets

Bradley Beal (33-3-5): una partita eccellente quella del numero 3 dei Washington Wizards. E’ lui a dettare i ritmi e a guidare i Wizards verso un’esaltante vittoria al Toyota Center. E’ lui a portare i suoi avanti con un inizio arrembante ed è sempre lui nel finale a risolvere una situazione intricata, permettendo a Washington di risalire verso il vantaggio dopo il preoccupante ritorno dei Rockets. 33 punti con ben 5 pesantissime triple a bersaglio, in tali giornate di grazia John Wall può calare l’intensità del proprio gioco, perchè può contare su compagni estremamente affidabili.

Jimmy Butler (27-1-9): i Bulls se la vedono brutta ad Indianapolis contro i Pacers, ma alla fine riescono ad acciuffare la settima vittoria consecutiva. L’artefice del successo? Ovviamente il buon Jimmy, protagonista fino ad ora di una stagione straordinaria. La sua tripla a 1’07” dalla fine segna il sorpasso ed il 90-92 finale con cui Chicago sbanca il parquet di Indiana. E’ lui il miglior realizzatore della gara ed inoltre sfiora la doppia-doppia fermandosi a 9 rimbalzi. Ormai è diventata la vera stella di questi Bulls ed il premio come giocatore Nba più migliorato dell’anno ormai sembra essere nelle sue mani.

Brandon Knight (18-4-4): scegliamo il miglior marcatore dei Milwaukee Bucks ma idealmente sarebbe da premiare questo bel collettivo che riesce a vincere anche in una gara difficile come quella di Charlotte, dove i Bucks, dopo essere stati anche a +21, si fanno raggiungere e superare dagli avversari nel finale di gara. Proprio Knight trova il canestro dell’83-83 che porta ad un provvidenziale supplementare, dove l’affiatamento dei vari Antetokoumpo, Dudley ed Henson viene fuori al meglio. Una Charlotte sfinita non può reggere alla forza collettiva dei “cervi”, che trovano così la sedicesima vittoria stagionale in Nba.

Nikola Vucevic (26-3-9): Dwayne Wade trova solo il ferro sulla sirena, il montenegrino Vucevic invece non delude e con i suoi Magic vince in casa di Miami l’atteso derby della Florida. Uno dei centri più prolifici dell’Nba, il numero 9 è il vero leader di questi Orlando Magic, bravi a resistere all’assalto di Miami e sempre alla guida di una gara molto complicata. Vucevic sotto-canestro si conferma letale, con un bel 12/17 a referto ed una continua sensazione di minaccia per Wade e compagni, incapaci di contenere la strapotenza fisica del montenegrino.

Mason Plumlee (22-1-4): assolutamente decisivo. E’ lui, nei momenti caldi del match, a regalare punti vitali per i Brooklyn Nets, che tornano alla vittoria battendo 107-99 i Sacramento Kings. Prima mette dentro 6 punti nel parziale di 11-0 a metà partita, parziale che mette la gara in direzione Nets. Poi nel finale ne sigla altri 4 che mettono al riparo i Nets dalla possibile rimonta di Sacramento, costretta ad arrendersi di fronte alla concretezza del numero 1.

Enrico Cunego

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *