Gianmarco Calfa
No Comments

Calciomercato: sette colpi per le sette sorelle

Il mercato di gennaio si avvicina, le squadre più forti del nostro campionato sono ai nastri di partenza.

Calciomercato: sette colpi per le sette sorelle
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Cerci al centro del calciomercato nello scambio con Torres

Cerci al centro del calciomercato nello scambio con Torres

Calciomercato in fermento per quanto sta succedendo in queste feste natalizie. Ultima in ordine cronologico l’affare quasi fatto tra Milan e Atletico Madrid con lo scambio che si era già intravisto prima delle feste e l’accordo già arrivato dell’Inter con Lucas Podolski, a breve l’inizio della trattativa sull’asse Milano-Londra. Le sette sorelle hanno uno o più colpi in canna:

INTER: è la squadra che necessità più di tutte di investimenti importanti in questo calciomercato invernale. Il prestito oneroso di Podolski è fattibile con una cifra fissata sui 2 milioni di euro subito e 6 a fine stagione, altrimenti l’Arsenal chiederà un passaggio a titolo definitivo sui 10 milioni di euro. All’Inter di Mancini serve come il pane un giocatore come il tedesco, che non sta trovando spazio nell’Arsenal, disposto a rinunciare alla Champions. Si punta Paulinho del Tottenham, altro centrocampista necessario al progetto; lo si prende se va via Guarin che l’Inter piazzerebbe a 10 milioni, cifra con la quale punta ad avere il prestito con diritto di riscatto del giocatore brasiliano. Diarra si avvicina, dopo la verifica delle condizioni fisiche si può chiudere l’affare a costo zero.

JUVENTUS: Montoya in primis, il giocatore del Barça è un affare oneroso per Marotta, che non punta al trasferimento definitivo ma ad un prestito con diritto di riscatto, mentre il club catalano punta ad un trasferimento definitivo a 10 milioni di cartellino più 20 milioni di clausola rescissoria. Quello più vicino alla squadra di Allegri è Rolando, ex Inter, fuori rosa al Porto e in scadenza nel 2016. Necessaria la sua presenza in un momento di necessità per il reparto difensivo, ricordiamo che il Porto, come nel caso Guarin, non lascia andar via i giocatori a spese zero.

MILAN: abbiamo citato prima lo scambio Torres-Cerci, un affare targato Galliani. Prestito a 18 mesi, le due squadre pagheranno i loro ex giocatori(4milioni a Torres, la metà a Cerci). In caso di vendita del giocatore da parte dell’Atletico Madrid prima dei 18 mesi, il Milan non potrà opporsi alla cessione. Il Milan punta Mitrovic dell’Anderlecht: 15 milioni a titolo definitivo vorrebbe il club belga, Galliani punta ad un prestito con diritto di riscatto fissato a 15 milioni; non dimentichiamo Brozovic, cifra 8 milioni fissata dalla Dinamo Zagabria, il Milan ne ha offerti 4 con un netto di 1,5 milioni l’anno a salire. Milan pronto a far cassa con l’uscita all’estero di Pazzini e Van Ginkel che non stanno trovando spazio.

ROMA: Destro è in uscita, 20 milioni messi sul tavolo da Arsenal e Chelsea, a Sabatini la scelta, cifra che si dice verrà girata per l’acquisto di Benteke dell’Aston Villa. Strootman non andrà al Manchester United assicura Pallotta, occhio al Liverpool che vuole Nainggolan: l’ingaggio promesso è di 3 milioni netti l’anno, il doppio dell’attuale. Occhi puntati su Neto della Fiorentina, la squadra di Della Valle vuole portare a casa qualche soldo con la cessione del portiere in scadenza a giugno, e la Roma lo vuole.

NAPOLI: il 29 ci sarà un incontro tra la società e Gabbiadini per definire le cifre, di certo Juve e Samp si divideranno 13 milioni. Strinic è quasi del Napoli, il terzino sinistro a cui scade il contratto con la Dnipro il 31 dicembre prenderà 1,8 milioni a stagione come sostituto di Ghoulam impegnato in Coppa d’Africa. Gabbiadini firmerà a titolo definitivo per 4 o 5 anni, il suo agente vorrebbe 1.7 milioni a stagione ma si arriverà a 1,4/1,5 milioni.

LAZIO: Lotito punta quasi esclusivamente a fare cassa in questo calciomercato.  Gonzalez via al Parma o al Torino per 3 milioni. Il difensore Novaretti è ricercato da Colo Colo e Toluca, Pereirinha allo Sporting Braga. Sogno della Lazio è il difensore Doria della Marsiglia, comunque difficile da prendere, più abbordabile Terziev del Ludogorets, i bulgari vogliono 5 milioni, Lotito ne offre 1,5. Onazi tentato da Fulham e Eintracht Francoforte.

FIORENTINA: Neto in uscita ad una buona cifra. I viola puntano a piazzarlo ora altrimenti va via a parametro zero. Scambio interessante Ilicic-Quagliarella, ma girano pochi milioni. Più interessante lo scambio Ilicic-Muriel, anche se la Samp incombe sull’affare. Idea Florenzi ma la Roma chiede 15 milioni per l’esterno d’attacco.

Un calciomercato che punta, tirando le somme, alla spending review, anche le squadre più forti preferiscono calibrare gli affari e spendere poco. Da notare come la Juventus non cerchi cessioni, l’Inter è quella che spenderà di più anche per colpa dell’organico iniziale, le altre stanno alla finestra in attesa, il Napoli con Gabbiadini fa un affare e speriamo lo faccia giocare. Il calciomercato inizia il 5 gennaio, aspettiamo un colpo a sorpresa del “Condor” Galliani entro la fine del mese.

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *