Kevin Brunetti
No Comments

Nba, i risultati della notte: Westbrook alieno, LeBron perde al ritorno in Florida

Nel giorno di Natale Westbrook domina gli Spurs in assenza di Durant, Wall distrugge i Knicks e LeBron perde la sfida con Wade nel suo ritorno a Miami

Nba, i risultati della notte: Westbrook alieno, LeBron perde al ritorno in Florida
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Mentre Russell Westbrook metteva in campo il so show in quel di San Antonio, gli unici a regalare qualcosa nel giorno di Natale sono stati i Knicks di Carmelo Anthony, squadra sempre più disastrata e mai in partita contro Washington e il suo superlativo John Wall. Ma la gara della notte era il ritorno di LeBron a Miami contro gli Heat di Dwyane Wade, quest’ultimo ha chiuso la notte con 31 punti trascinando di fatto Miami alla vittoria sul suo ex leader e i suoi Cavs. Infine vittorie anche per Bulls e Clippers contro Lakers e Warriors.

REGALI DI NATALE – Nelle prime due gare del Christmas Day abbiamo visto i regali più grossi: la difesa dei Knicks ha spianato la strada a Washington che ha ringraziato mandando sei uomini in doppia cifra. Come sempre però i numeri impressionanti arrivano da John Wall: 24 punti e 11 assist con 10/17 al tiro. Ad oggi Wall è il giocatore con il più alto numero di doppie doppie assist-punti in questa stagione Nba, dietro di lui segue a debita distanza un certo LeBron James. Gli Wizards sono sempre più una realtà nella modesta Eastern Conference. Nella partita successiva anche gli Spurs non hanno fatto mancare qualche regalo ad OKC nei primi due quarti, Thunder che hanno poi restituito il favore con falli stupidi nel quarto conclusivo, fortunatamente questi ultimi non hanno influito sul risultato finale. Il referto finale segna un Westbrook da 34 punti, 11 assist, 5 rimbalzi e 5 steals, dalla parte opposta impressionante Manu Ginobili con 11 punti e 13 assist. 

IL RITORNO DEL RE – La partita più attesa era però senz’altro il ritorno di King James nel palazzetto degli Heat. La stella di Cleveland ha raccolto applausi dal pubblico di Miami e un caloroso benvenuto dal grande amico Dwyane Wade. Il benvenuto è stato meno amichevole sul parquet: Wade 31 punti, Deng 25 e Miami vittoriosa 101-91 nonostante 30 punti di James e 25 di Irving. Nelle gare che hanno chiuso la giornata non ha giocato Bryant (tenuto a riposo da Byron Scott) nella sconfitta contro i Bulls. Notevole la prova di Pau Gasol contro i suoi ex compagni, doppia doppia da 24 punti e 13 rimbalzi. Infine secondo ko di fila per i Golden State Warriors di Steve Kerr, la mancanza di un centro come Bogut ha spianato la strada a Jordan e Griffin (12 e 15 rimbalzi) che abbinati ai 22 e 2 punti di CP3 e Jamal Crawford hanno fatto il resto.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *