Vincenzo Galdieri
No Comments

ESCLUSIVA – Juve, Zaza subito e Giovinco al Sassuolo: si apre la trattativa

La dirigenza bianconera vuole portare subito Simone Zaza a Torino e studia una soluzione risparmio: Giovinco può sbarcare in Emilia

ESCLUSIVA – Juve, Zaza subito e Giovinco al Sassuolo: si apre la trattativa
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Giovinco

La Juve si muove per puntellare l’attacco: l’asse col Sassuolo continua e potrebbe coinvolgere anche Giovinco

Il mercato non si ferma, neanche a NataleE non si ferma la Juventus, decisa a puntellare la rosa in vista della seconda parte di stagione. Marotta e Paratici stanno lavorando per portare subito a Torino Simone Zaza, e questa è cosa arcinota. La novità, però, riguarda un altro nome caldo del mercato italiano: Sebastian Giovinco. Già, perchè la Formica Atomica sembra ormai destinata a lasciare la Juve: il contratto in scadenza e lo scarso utilizzo da parte di Massimiliano Allegri hanno portato Seba ed il suo entourage ad una decisione sofferta, ma inevitabile. La Juve si deve preoccupare di come monetizzare ciò che rimane del contratto di Giovinco, legato alla società di Corso Galileo Ferraris per altri 6 mesi. E destinato a partire subito, già a gennaio. Difficile trovare una soluzione che metta d’accordo tutti. Fiorentina e Torino si stanno muovendo per prendere l’ex enfant prodige del calcio italiano, ma la richiesta iniziale di Madama (5 milioni per il trasferimento a titolo definitivo) è considerata alta. In più, Giovinco preferirebbe arrivare a scadenza, in modo tale da poter scegliersi liberamente la nuova destinazione. Da qui l’idea bianconera: Giovinco in prestito come acconto per Zaza. Subito. 

GIOVINCO-ZAZA, I RETROSCENA: PARTE LA TRATTATIVA – L’artificio di mercato è molto semplice: la Juve vuole Zaza, ma preferirebbe non pagare tutti i 15 milioni pattuiti per il controriscatto. Il Sassuolo non vorrebbe privarsi subito di un giocatore cosi importante, ma accetterebbe più volentieri la situazione nel caso in cui sotto l’albero dovesse trovare un sostituto all’altezza. Ecco che viene in gioco il nome di Giovinco. Che vuole andare a scadenza, per essere unico padrone del suo futuro. Ma che nel frattempo vorrebbe pure giocare, per non svalutarsi troppo anche nell’ottica di ottenere un ingaggio importante a giugno dalla sua nuova società. La proposta della Juve al Sassuolo è arzigogolata ma nel contempo abbastanza semplice: Zaza subito a Torino, in cambio ecco Giovinco in prestito per 6 mesi. Il prestito di Seba servirebbe per diminuire l’esborso economico: la Juve punta a farsi scontare 2 milioni, sfruttando i buoni rapporti con gli emiliani, contenendo la spesa che scenderebbe quindi a 13 milioni. Cosi distribuiti: 5 subito ed 8 a giugno. La soluzione potrebbe accontentare davvero tutti: la Juve che vuole Zaza, Zaza che vuole la Juve, Giovinco che vuole giocare tenendosi aperta la libertà di andare a parametro zero fra 6 mesi, il Sassuolo che vuole un sostituto all’altezza di Zaza e di nuovo la Juve che otterrebbe un piccolo sconto sul cartellino del lucano, recuperando qualcosina anche dall’ormai imminente cessione di Sebastian. La trattativa è cominciata, proprio sotto Natale. Gli ostacoli sono pochi: la Fiorentina, qualora si decidesse a proporre uno scambio tra Seba e Neto, potrebbe inserirsi nella trattativa con argomenti molto convincenti. E poi bisognerà valutare se il presidente del Sassuolo è disposto ad accettare le condizioni proposte dalla Juve: 2 milioni per un prestito sono oggettivamente tanti, ma i rapporti tra le società sono buonissimi e l’affare, per come è impostato, potrebbe essere davvero una manna per tutti. Un reciproco regalo di Natale che potrebbe esplodere con un botto a Capodanno: il mercato è cominciato, ne vedremo delle belle.

Vincenzo Galdieri (Twitter: @Vince_Galdieri)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *