Simone Viscardi
No Comments

Nba, il quintetto della notte: Houston, we have a Beard

James Harden sfodera la prestazione migliore della notte Nba, con 44 punti in 32 minuti. Bene anche Tony Parker e il redivivo D-Rose

Nba, il quintetto della notte: Houston, we have a Beard
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Uno spettacolare James Harden è senza ombra di dubbio l’Mvp della notte Nba, e il leader del quintetto di giornata. Il “Barba” non è però l’unico giocatore di gran talento presente nella line-up di oggi. Scopriamo insieme chi fa compagnia all’ex Thunder:

JAMES HARDEN (ROCKETS) – Houston, we have a Beard. James Harden estrae dal cilindro la prestazione dell’anno, e con 44 punti in 32 minuti trascina i texani al successo sui Blazers. Certo, Portland paga l’assenza di Aldridge, ma tutto ciò cambia di poco il valore dell’impresa dell’ex Okc. Quando non litiga col ferro, il “Barba” sa essere decisamente un fattore.

Tony Parker e gli Spurs vittoriosi nella notte Nba.

Tony Parker e gli Spurs vittoriosi nella notte Nba.

TONY PARKER (SPURS) – San Antonio pone fine a un inedito filotto di sconfitte, e il merito è in gran parte da attribuire dal rientro in quintetto del play franco-belga. Monsieur Tony mette a referto 26 punti, e gli Spurs riescono a mettere in ginocchio i Los Angeles Clippers di uno scatenato JJ Crawford . La corsa verso il Repeat sarà parecchio complicata, vista la concorrenza agguerrita, ma Pop sa sempre di poter contare sui suoi senatori.

DENNIS SCHROEDER (HAWKS) –  Se riescono anche a vincere facendo a meno della loro stella più grande (Jeff Teague) , gli Atlanta Hawks sono da considerare ben più di una sorpresa di inizio stagione. Vero, i Dallas Mavericks dominano per larghi tratti l’incontro, volando abbondantemente sopra il +20, ma Atlanta rientra e scalza incredibilmente i texani dal successo. Vincere partite così fa grandi le squadre, e gli Hawks stanno rapidamente scoprendo di esserlo.

DERRICK ROSE (BULLS) – Con un’ultima frazione da quasi 50 punti, i Chicago Bulls archiviano la pratica Toronto Raptors, nella sfida ad alta quota della Eastern. In mezzo al diluvio di punti dei “Tori” spiccano i 15 (29 totali) di D-Rose. In queste sere il numero 1 si ricorda l’Mvp che è stato qualche anno fa, e domina regalando spettacolo con una punta di malinconia. Se le ginocchia reggeranno, ne vedremo delle belle.

AL JEFFERSON (HORNETS) – Vincere contro i Nuggets non è certo una gran notizia in questa stagione, ma Charlotte lo fa con un’autorevolezza raramente vista dalle parti della Carolina. Il buon vecchio Al detta legge con i suoi 22 punti, regalando ai tifosi degli Hornets un Natale sereno.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *