Enrico Cunego
No Comments

Nba, i risultati della notte: Harden mostruoso, ok San Antonio e Golden State

Il "Barba" fa volare Houston, mentre San Antonio torna alla vittoria contro i Clippers. Netto successo anche per i Golden State Warriors sui Sacramento Kings

Nba, i risultati della notte: Harden mostruoso, ok San Antonio e Golden State
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

7 le gare giocate nella notte Nba, dove spiccano le vittorie di Sacramento, Houston e Golden State, mentre Memphis cade in casa con Utah. Molto bene anche Chicago e Atlanta, mentre Charlotte torna al successo con Denver.

Ennesimo successo per i Warriors di Steph Curry

Ennesimo successo per i Warriors di Steph Curry

WESTERN CONFERENCE – Harden batte 110-95 i Portland Trail Blazers. Potremmo riassumere così la gara del Toyota Center, con l’ex Thunder assoluto padrone del campo e della gara con 44 punti segnati a cui si aggiungono 7 assist. Un season-high sensazionale per il “Barba” che trascina letteralmente i suoi alla vittoria. 19 punti alla fine del primo quarto, 12 nel secondo e poi nel finale altri punti fondamentali per allontanare Portland, cui non bastano i 18 punti di Lillard e che paga l’assenza di LaMarcus Aldridge. Houston si conferma terza forza ad ovest, mentre al primo posto dell’Nba rimangono stabili i Golden State Warriors, vincenti 128-108 sui Sacramento Kings. Partita che si decide già nel primo quarto, quando un parziale di 25-8 mette la gara in discesa per la squadra di Oakland, che domina con i 25 punti di Klay Thompson, fino a toccare il +25 nell’ultimo periodo con un canestro di Jrue Holiday. Sempre rimanendo ad Ovest risorgono i San Antonio Spurs, che dopo 4 sconfitte consecutive battono 125-118 i Los Angeles Clippers. Il ritorno di Tony Parker è provvidenziale, perchè il francese firma 26 punti vitali per il sorpasso Spurs dopo l’inizio scoppiettante degli ospiti targato JJ Crawford. Ma gli Spurs si dimostrano in giornata e Tim Duncan realizza 21 punti che gli permettono di scavalcare Reggie Miller al 17esimo posto nella classifica dei migliori marcatori della Lega. Un parziale di 10-2 nell’ultimo periodo pone fine alle speranze di rimonta dei Clippers, che si devono arrendere ai campioni in carica. Cadono invece rumorosamente i Memphis Grizzlies, che cedono in casa a Utah 91-97. La terza sconfitta consecutiva per i Grizzlies è causata anche dalle assenze di Tony Allen  e Zach Randolph e a poco bastano i 28 punti dii Mike Conley. I Jazz si dimostrano solidi in difesa e arrivano a giocarsi il finale punto a punto, finendo per punire i padroni di casa con 5 punti targati dalla coppia Burks-Burke

EASTERN CONFERENCE – Spostiamoci ad Est dove continua il magico momento degli Atlanta Hawks, ora secondi nella propria Conference Nba. Non inganni il 102-105 con cui i Dallas Mavericks vengono sconfitti, la gara è stata completamente dominata dagli ospiti, saliti anche a 24 punti di vantaggio grazie ai canestri di Kent Bazemore. Ottima prestazione da parte di Dennis Schroeder, titolare al posto dell’acciaccato Jeff Teague e autore di 22 punti. Nel finale Dallas prova la rimonta, ma la tripla allo scadere di  Jefferson vale solo una sconfitta più onorevole. Al primo posto ad Est ci sono i Toronto Raptors, che però cadono 129-120 a Chicago contro i Bulls. Ultimo quarto sensazionale per i “tori”, che segnano 49 punti, di cui 15 portano la firma di Derrick Rose (29 punti totali). Ottimo anche Jimmy Butler (27 punti), mentre a Toronto, più volte durante la gara a vantaggio in doppia cifra, non basta un Lowry da 18 punti nel solo ultimo periodo. L’attacco di Chicago si rivela un rullo compressore. Infine chiudiamo col successo degli Charlotte Hornets, apparsi decisamente in ripresa ed al terzo successo di fila. 110-82 inflitto ai Denver Nuggets privi di Danilo Gallinari, mai in gara è già sotto di 23 punti nel secondo quarto. Charlotte domina in lungo e in largo, grazie a un Jefferson da 22 punti ed a un Walker da 18 punti

Enrico Cunego

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *