Modestino Picariello
No Comments

A Doha sorride il Napoli, Juventus battuta ai rigori

Juventus - Napoli 7-8 (2-2 dts): per due volte a Tevez risponde Higuain, ai rigori fenomenali i portieri ma è decisivo lo sbaglio di Padoin.

A Doha sorride il Napoli, Juventus battuta ai rigori
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Carlos Tevez, oggi la sua doppietta non è bastata alla Juventus

Carlos Tevez, oggi la sua doppietta non è bastata alla Juventus

All’errore di Padoin esplodono tutte le emozioni  racchiuse nello stadio di Doha dopo una partita infinita: Juventus – Napoli si è decisa all’ultimo respiro, come un tango argentino ballato da due fuoriclasse  uno dei quali però, all’ultimo minuto, sbaglia il casquet e fa perdere la sua squadra. E Napoli esulta, con la forza del cuore di De Laurentis che abbraccia Andrea Agnelli dopo che i due, in tribuna, si erano stuzzicati per 120 minuti come due tifosi e non come due presidenti

DIFESA DA INCUBO – E dire che il Napoli ci ha provato a rendere tutto facile alla Juventus dopo solo pochi minuti. Albiol e Koulibaly indirizzano, come se ce ne fosse bisogno, sia la partita che il mercato del Napoli: errore sesquipedale su una palla semplice, Tevez si invola da solo contro Rafael e non sbaglia. LA Juve targa Allegri ha la marcia retrattile del vantaggio e la aziona immediatamente: difesa di ferro ed il Napoli, per tutto il primo tempo, si intestardisce, ci sbatte contro ma non trova quasi sbocchi offensivi. Nell’unica occasione buona Hamsik, il migliore dei suoi nel primo tempo, prende un palo, anche grazie ad una deviazione di Chiellini. La parata di Buffon su Higuain, poco prima dell’intervallo, farebbe scalpore, se solo non sapessimo che si tratta del più forte portiere del mondo che compie la sua straordinaria amministrazione su un tiro a giro della stella del Napoli.

SI SVEGLIA HIGUAIN – Ma l’argentino partenopeo si è definitivamente svegliato e decide di trascinare la sua squadra: si sbatte dappertutto, fa salire tantissimo il baricentro e la Juve inizia a stare in apnea. Prima Higuain prende un palo clamoroso su un pallonetto in anticipo su uscita di Buffon, con un colpo da far cadere giù lo stadio, poi, alla seconda occasione, non sbaglia: il cross di De Guzman è praticamente perfetto, Higuain anticipa Chiellini e angola laddove neanche Buffon può arrivare. Pareggio e tutti pronti a ripartire. Soprattutto dopo il triplice fischio finale.

SUPPLEMENTARI ARGENTINI – Tevez non ci sta: Higuain ha fatto un gran gol? Io devo rispondere a tono. E così accade, quasi subito: Pogba, con bravura e fortuna, sguscia tra due napoletani e serve Tevez in area, l’argentino si lascia passare il pallone tra le gambe,  si toglie dalla marcatura di Koulibaly e senza neanche guardare la porta la incrocia laddove Rafael non arriverà mai. 2-1 e Napoli che deve ancora inseguire. Ma l’abbiamo detto, Juventus – Napoli è infinita, ed a due minuti dalla fine ancora Higuain, in mischia, riesce a dare l’ultimo colpo che abbatte un grandissimo Buffon. Si arriva ai calci di rigore, dove non bastano cinque tentativi, ma si va ad oltranza. In quello decisivo Koulibaly spiazza Buffon, ma Padoin si fa ipnotizzare da Rafael, che per una sera diventa l’eroe sudamericano. Dall’Argentina al Brasile in una supercoppa che, di italiano, ha avuto davvero poco.

JUVENTUS-NAPOLI 7-8 (DTS 2-2)

MARCATORI – Tevez (J) al 5′ p.t.; Higuain (N) al 23′ p.t. Tevez (J) al 1′ del s.t.s., Higuain (N) al 13′ del p.t.s.
JUVENTUS – (4-3-1-2) Buffon; Lichtsteiner (dal 33′ s.t. Padoin), Bonucci, Chiellini, Evra; Marchisio, Pirlo (dal 22′ s.t. Pereyra), Pogba; Vidal; Tevez, Llorente (dal 1′ s.t.s. Morata).(Storari, Rubinho, Padoin, Ogbonna, Mattiello, Romagna, Pepe, Giovinco, Coman). All. Allegri.
NAPOLI – (4-2-3-1) Rafael; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Gargano, Da. Lopez (1′ p.t.s. Inler); Callejon, Hamsik (dal 33′ s.t. Mertens), De Guzman (dal 1′ s.t.s. Jorginho); Higuain. (Colombo, Andujar, Henrique, Britos, Mesto, Radosevic, Romano, Zapata, Luperto). All. Benitez.
ARBITRO Valeri.
AMMONITI: Higuain (N), Pereyra (J), Callejon (N), Mertens (N), Ghoulam (N), Tevez (J).
Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *