Antonio Fioretto

Tour de France, le pagelle della undicesima tappa

Tour de France, le pagelle della undicesima tappa
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Le pagelle e i voti di una tappa che segnerà la svolta di questo Tour

LE TOUSSUIRE (FRANCIA), 12 LUGLIO 

Rollande, voto 10 – Parte al terzo chilometro, si sciroppa quattro Gran Premi della Montagna, resiste al ritorno di Nibali e Froome e vince la tappa! Cosa chiedergli di più?

Europcar, voto 10 – Una squadra che vince due tappe consecutive al Tour, entrambe alpine, merita il voto massimo a prescindere. Due splendide vittorie con Voeckler e Rollande. Superbi!

Nibali, voto 9 – Coraggioso, frizzante e sprezzante. Meriterebbe il 10 se non fosse che nessuno dei tre allunghi fa fuori Wiggins e quel mostro di Froome. Ha il gran merito di far crollare Evans.

Froome, voto 9 – Ragazzi, questo è un fenomeno. Semplicemente un animale della bicicletta. Va a riprendere tutti gli attacchi di Nibali, riesce anche a staccare tutti gli uomini di classifica, compreso il proprio capitano, ma viene fermato dall’ammiraglia. Dimostra che volendo potrebbe vincere questo Tour senza sforzi particolari.

Wiggins, voto 8 – Non una gran giornata per la maglia gialla. Soffre e probabilmente accusa lo schiaffo morale del compagno Froome, che lo stacca come fosse un petalo da un fiore. Mostra però gran freddezza  e lucidità nel limitare al massimo i danni. Alla fine, infatti non perde un secondo da Nibali e guadagna su Evans.

Evans e Menchov , voto 5,5 – Sono i primi due grandi che soffrono le alpi e ,conseguentemente ,che vanno in crisi. Se per Evans il calo costa un minuto e mezzo e quindi non una tragedia, per Menchov il discorso è ben diverso, in quanto esce definitivamente di classifica.

Vinoukurov, voto 10 – A 39 anni resta con i migliori fino ai meno 7 dall’ arrivo. Peter Pan.

Antonio Fioretto

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *