Gianmarco Calfa
No Comments

Fredy Guarin saluta a gennaio? Dipende tutto da lui

Il colombiano continua a non incidere nell'Inter di Mancini. Piero Ausilio prepara un incontro con il suo agente

Fredy Guarin saluta a gennaio? Dipende tutto da lui
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Fredy Guarin uomo mercato dell’Inter. Un titolo oseremo dire scontato per quel che riguarda il centrocampista offensivo dell’Internazionale, che dal suo arrivo a Milano il 31 gennaio 2012 ha mostrato di saper combinare grandi giocate a colpi da giocatore mediocre. Il problema è che ultimamente il “Guaro” sta offrendo solamente prestazioni mediocri, l’impegno non sembra mancare, ma la società nerazzurra ormai si trova ad un bivio che l’anno scorso stava per portare ad uno scambio Vucinic-Guarin con la Juventus: mollare il colombiano a gennaio. Guarin di certo è un giocatore molto desiderato in giro per l’Europa dove il Liverpool di Rodgers, per esempio lo vorrebbe assolutamente in Premier League, ma non è l’unica società interessata visto che qualcuno parla ancora di un interessamento della Juventus, anche se la società bianconera non pare necessitare di giocatori così discontinui. A prescindere dalle voci degli ultimi giorno, quello che conta è la fiducia che Roberto Mancini gli sta dando sul campo, schierandolo titolare dalla prima partita, una fiducia che il giocatore non ha saputo ricambiare offrendo ancora prestazioni che non sono paragonabili a quelle che ha offerto in serie A in Europa fino al 2013. Nell’ultima partita con il Chievo, Fredy Guarin è stato un fantasma, non è stato ancora una volta all’altezza delle aspettative. Di ieri però un nuovo attestato di fiducia da parte della società nerazzurra, confermata dal suo agente Ferreyra: “Fredy sta lavorando duro per migliorarsi e vincere qualcosa con l’Inter; sono felice che siano usciti sui giornali gli attestati di fiducia da parte dell’allenatore e della società, Guarin avrà un motivo in più per migliorarsi”. Certo, attestati di fiducia continui, ma che ora sembrano avere una scadenza ben precisa: il colombiano deve dimostrare di meritare la maglia dell’Inter, la sua prossima occasione è contro la Lazio domenica sera a San Siro, altrimenti a gennaio la sua permanenza a Milano sarà a rischio.

Fredy Guarin non sta dimostrando le sue qualità nell'Inter

Fredy Guarin non sta dimostrando le sue qualità nell’Inter

Se guardiamo al passato Fredy Guarin non è mai esploso veramente come giocatore all’Inter: a livello statistico su 79 partite ha realizzato solamente 10 goal, ed ha segnato 2 goal quest’anno in serie A. Il problema non pare assolutamente essere il modulo di Mancini ma la scarsa vena realizzativa del “Guaro“, che anche in Europa non è stato decisivo; adesso Roberto Mancini dovrà valutare quali alternative mettere a centrocampo in caso di partenza del giocatore colombiano, e oltretutto c’è l’affare Cerci in ballo. Guarin non pare avere scelta: deve mettersi in testa che se non da il massimo il suo destino si dividerà tra panchina e mercato di gennaio, purtroppo non si può più scherzare e fare il bambino viziato che vuole rimanere a tutti costi a Milano, bloccando vari affari del d.t tra cui l’arrivo di Bonaventura e Borini, deve tirare fuori la grinta e dimostrare qualcosa.

A breve ci sarà un incontro con l’agente di Guarin e il d.t Ausilio, sicuramente prima della fine del 2014. Fredy Guarin saluterà l’Inter a gennaio o guiderà la squadra di Mancini alla conquista del terzo posto?

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *