Kevin Brunetti
No Comments

Nba, il quintetto della notte: infinito Duncan, Z-Bo gli nega la festa

Vista la serie di prestazioni da urlo della notte Nba potremmo fare ben due quintetti top: restano infatti fuori Parsons, Howard, Al Jefferson, Rondo e Mack

Nba, il quintetto della notte: infinito Duncan, Z-Bo gli nega la festa
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Difficilissimo scegliere solo cinque giocatori dopo questa notte Nba, meriterebbero Chandler Parsons con 32 punti, Rajon Rondo con i suoi 13 più 15 assist, Shelvin Mack con i suoi 24 punti e 6/6 da tre punti, Dwight Howard con 24 punti e 16 rimbalzi e Al Jefferson con i suoi 28 più 10 rimbalzi… Ma alla fine la nostra scelta è ricaduta sulle superstar che hanno tirato fuori numeri da brivido:

James Harden (41+10+4): Il “Barba” non è in serata da dietro l’arco (solo 1/7 da tre punti), ma compensa chiudendo 11/15 dal resto del campo, 41 punti complessivi e ben 10 assist per i compagni che gli valgono la doppia doppia.

Blake Griffin (31+5+16): Dopo un avvio non esaltante i Clippers sono rinati, e buona parte del merito passa sicuramente dalle sue mani. 31 punti totali e 16 assist di cui 6 offensivi, la coppia Griffin-Jordan ai Pacers non ha lasciato neanche le briciole (16 rimbalzi Griffin + 23 Jordan).

Tim Duncan (23+5+16): Tim Duncan è immortale, o per lo meno lo è la sua abilità nel giocare a pallacanestro. A 38 anni infatti Timmy è ancora in grado di tirare fuori dal cilindro prestazioni come quella di ieri sera: 23 punti, 16 rimbalzi e anche 5 assist per i compagni. Immenso.

Zach Randolph (21+1+21): Rovina la festa a Duncan & Co., nella serata in cui l’attacco degli Spurs gira a meraviglia, Z-Bo approfitta della lacune difensive per infilare 21 punti e raccogliere 6 rimbalzi offensivi dei 21 totali. 21+21, definirla soltanto doppia doppia sarebbe riduttivo.

Dwyane Wade (42+3+4): Senza di lui Miami non vince, e con lui… Neanche. Contro Utah Dwyane mette in piedi un “One man show”, segna 42 punti degli 87 totali, ma da solo non può bastare. Ancora una volta ha vinto il collettivo, e ancora una volta gli Heat non sembrano aver capito la lezione.

Oltre al nostro quintetto eccovi anche la Top 10 delle giocate della notte Nba:

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=1hLbszlrWH4[/youtube]

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *