Manlio Mattaccini
No Comments

Serie B: la Top 11 della 18^ giornata

Mbakogu sconfigge l'influenza e il Modena; Mazzarani e Lanzafame, che ritorni. Minala, l'uomo senza età, rialza il Bari

Serie B: la Top 11 della 18^ giornata
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

In serie B, se sei un bomber di razza, potrai toglierti tante soddisfazioni. In serie B, se sei una “stella cadente” puoi sempre, con sacrificio e pazienza, ritagliarti uno spazio importante. La 18^ giornata del campionato cadetto ci lascia in eredità un Carpi che vince il derby emiliano col Modena e diverrà presto campione d’inverno: titolo platonico che non può non obbligare la cittadina emiliana a provarci fino alla fine. Molti però i personaggi, finora in cerca d’autore, che hanno finalmente dato segnali di svolta: nelle tante vittorie esterne di giornata, il loro apporto è risultato fondamentale, in un caso forse decisivo, per risollevare le sorti di un’intera piazza. Andiamo a vedere di chi si tratta!

TOP 11, LE PAGELLE:

NICOLAS(Lanciano): Prestazione da urlo per il portiere degli abruzzesi, che compiono un autentico “blitz” in casa di una Ternana in buona salute

ZANON (Frosinone): Il laterale ciociaro protagonista a tutto campo: salva sulla linea un gol e propizia l’autorete di Oikonomou, ma ciò non basterà per la vittoria

MAIETTA (Bologna): La firma dell’ex: il difensore con un passato con la maglia del Frosinone sigla il gol del 2-2 più importante per il morale che non per la classifica

PICCOLO (Spezia): I liguri iniziano a prendere forma: prestazione gagliarda nel caos di Brescia, dove il difensore non perde la calma

MAMMARELLA (Lanciano): Uno tra i più efficaci assist men dell’intero campionato oggi si trasforma in bomber: punizione velenosa e il Lanciano torna alla vittoria

BIANCO (Carpi): Le giovanili nella Juventus, una carriera a spasso per l’Italia e una condanna per Calcioscommesse messa da parte: a 27 anni il centrocampista sembra aver trovato il posto giusto nella piazza giusta

VIVIANI (Latina): I laziali hanno una squadra di qualità e non meritano tale classifica: il suo calcio di punizione funge da panacea a Breda e soci

MAZZARANI (Entella): Potenzialmente uno tra i calciatori più forti del campionato. Non sempre l’ha dimostrato: firma finalmente il suo primo gol, l’Entella ha bisogno di lui

LANZAFAME (Perugia): L’ex “bimbo prodigio” era sparito dai radar: riparte dall’Umbria e finalmente lascia il segno, colpendo una traversa ma soprattutto guadagnandosi il rigore del 2-2 contro il Trapani

Minala, attaccante del Bari in prestito dalla Lazio

Minala, attaccante del Bari in prestito dalla Lazio

MBAKOGU (Carpi): Se realizzi il gol partita con addosso un’influenza non ancora sopita, sei un fenomeno. Nel cuore, ancor prima che nella tecnica

MINALA (Bari): L’uomo senza età, una celebrità arrivata improvvisa più per dicerie che per meriti sportivi. Il suo colpo di testa, nel nulla della difesa del Cittadella, sblocca i pugliesi che tornano dopo mesi al successo esterno

Manlio Mattaccini

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *