Gianmarco Calfa
No Comments

Fernando Torres via già a gennaio? I 5 perchè del Milan

Il campione spagnolo non sta incidendo al Milan, con un solo goal all'attivo. Il suo futuro appare già lontano da Milano

Fernando Torres via già a gennaio? I 5 perchè del Milan
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Fernando Torres è senza dubbio un grande nome presente nel nostro campionato. Ma non sta incidendo quanto un giocatore del suo pedigree dovrebbe fare; il campione spagnolo, con un palmares di tutto rispetto non riesce a rientrare negli schemi tattici del nuovo Milan di Pippo Inzaghi. Quello che si può notare subito è che lo spagnolo, grande realizzatore sia di testa che di piede, abbia realizzato solamente un goal rispetto alle 10 presenze in serie; questo non vuol dire che sia sempre partito da titolare e quindi abbia avuto il tempo di giocare perlomeno un tempo, ma dimostra come la sua vena realizzativa sia scarsa almeno per il momento. Un campione come Fernando Torres, se offrisse le prestazioni dei campionati precedenti di Premier League, darebbe lustro al nostro torneo povero di stelle e inciderebbe molto di più sull’andamento delle partite del Milan. La squadra di Pippo Inzaghi, da parte sua, dimostra di poter serenamente fare a meno del giocatore di Fuenlabrada,  facendo vedere come senza una vera prima punta si possa vincere o giocarsela alla pari con le più forti, basti pensare che spesso anche El Shaarawy è dovuto partire dalla panchina, a sinonimo di un Milan non votato per forza alla presenza di stelle. Il modulo di Inzaghi si potrebbe adattare sicuramente ad un Torres in forma, rapido e concreto; ma il giocatore visto fino ad oggi pare l’ombra di quello che tanto fu pagato ai tempi di Liverpool e Chelsea.

Fernando Torres non esulta dopo il goal all'Atletico Madrid in Champions

Fernando Torres ai tempi del Chelsea

Il Milan si trova dunque ad un bivio: lasciar andare lo spagnolo già a gennaio, oppure dargli tempo di adattarsi fino a giugno? Ricordiamo che il cartellino del giocatore è di proprietà del Chelsea, che ha stabilito un prestito biennale con il Milan, a 4 milioni più bonus. A questo punto, un costo del genere senza risultati convincenti appare non sostenibile: il Milan possiede un giocatore “pluristellato”, passateci il termine, ma questo non rende minimamente. Che utilità ha tenere un giocatore abulico in squadra? Certo Galliani ha rassicurato tutti prima del match col Napoli :” Torres vai? Il mercato non lo puoi prevedere, ma direi proprio di no. Un giocatore importante e sfortunato, tornerà sicuramente”.

Perché allora lasciar andare Torres?

1 –  Su di lui hanno puntato gli occhi due delle sue ex squadre: Liverpool e Atletico Madrid, la prima sarebbe disposta a pagare mentre la seconda lo prenderebbe solo a titolo gratuito o uno scambio TorresCerci come vorrebbe Galliani. Quindi valutare la situazione, ma il Milan non perderebbe molto se il Liverpool si accollasse l’onere economico.

2 – Il Milan sta dimostrando come possa fare a meno di un giocatore forte con Menez al suo posto e un Bonaventura sugli scudi;

3 – Inzaghi lo utilizza pochissimo, ma lui quando entra appare scarico e non riesce mai ad incidere, non assomiglia per niente al giocatore veloce e spietato di Madrid, Liverpool e Chelsea;

4 – Fernando Torres probabilmente non si adatterà mai al campionato italiano il quale, anche se molto calato di livello negli ultimi anni, è sempre difficile per giocatori che hanno militato in Liga e Premier League, lo dimostra chi non ha trovato fortuna in Italia ma all’estero ha fatto sfracelli e viceversa (in negativo il caso di Alessio Cerci);

5 – Il fattore età non lo possiamo dimenticare, un prestito biennale di un giocatore che a marzo compirà 30 anni, quale futuro può dare ad una squadra come il Milan che sta provando a puntare una volta su tutta sui giovani?

Concludiamo così: Fernando Torres via dal Milan già a gennaio può essere il miglior affare di inizio 2015 del Milan.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *