Davide Terraneo
No Comments

Parma, ora è ufficiale: Doca è il nuovo presidente

I ducali annunciano il nuovo organigramma societario, con l'atteso cambio al vertice. Con il dopo Ghirardi si attendono innesti per evitare la retrocessione

Parma, ora è ufficiale: Doca è il nuovo presidente
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Arriva la svolta tanto attesa all’interno del Parma, squadra in enorme crisi dopo il mancato accesso in Europa League nonostante il sesto posto della scorsa stagione. Il presidente Ghirardi ha infatti lasciato il posto a Pietro Doca, che da questo momento diventa il numero uno della società emiliana.

IL COMUNICATO – Il nuovo organigramma è stato annunciato sul sito ufficiale del club con un comunicato comparso nel pomeriggio: “Facendo seguito al comunicato dell’11.12.2014, la società Parma Fc comunica il nuovo organigramma:

Presidente: Dottor Pietro Doca

Vice Presidente: Avvocato Fabio Giordano

Direttore Generale: Pietro Leonardi

I dettagli dell’operazione e la nuova struttura societaria saranno presentati dai nuovi azionisti di riferimento nella conferenza stampa che si terrà il giorno 19 dicembre 2014 alle ore 18 presso la sala stampa dello stadio “Ennio Tardini” di Parma”.

LE DICHIARAZIONI – Decisamente soddisfatto il nuovo presidente del Parma Doca, che ha dichiarato: Sono felicissimo di poter finalmente annunciare ai tifosi del Parma che, dopo un intenso lavoro, l’operazione di acquisizione è stata portata a termine con successo. Io e i miei collaboratori vogliamo operare affinché questa gloriosa società possa avere un futuro solido. Ringrazio Tommaso Ghirardi per l’impegno e la dedizione che in questi anni ha profuso per il bene del Parma”.

Jonathan Biabiany, un caso nel Parma

Jonathan Biabiany, infortunato illustre del Parma in questa stagione

MERCATO – La speranza dei tifosi ducali è ovviamente vedere un intervento sul mercato di riparazione, dato che gli emiliani sono ampiamente i fanalini di coda della massima serie italiana. Gli infortuni di Biabiany e Jorquera sono più gravi del previsto e il reparto offensivo, Cassano a parte, ha dimostrato lacune tecniche decisamente preoccupanti. Urge cercare una soluzione per evitare una retrocessione che, dopo la scorsa stagione, suonerebbe come una vera e propria beffa. L’arrivo di Doca dovrebbe dare nuova linfa all’ambiente e far ritrovare entusiasmo alla città di Parma, esasperata dai risultati scadenti dei beniamini. La salvezza non sarà semplice, questo è sicuro. Ma il cambio di presidenza è arrivato in un momento fondamentale.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *