Edoardo Baracco
No Comments

Liga, Real Madrid troppo forte ed in fuga: campionato finito?

Miglior attacco del campionato, la "decima" in cassaforte ed una Liga quasi in tasca. Questi non sono umani, sono macchine da guerra.

Liga, Real Madrid troppo forte ed in fuga: campionato finito?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

39 punti in campionato, 55 gol fatti e 13 subiti, miglior attacco della Liga e seconda miglior difesa. C’è per caso bisogno di aggiungere qualcosa o bastano questi numeri per descrivere questa corazzata spaventosa?

Ancelotti e Cristiano Ronaldo

Ancelotti e Cristiano Ronaldo

Campioni e trofei – Non gli bastava aver speso 100 milioni per Bale, no, c’era bisogno di altro fenomeno in casa dei blancos, e quale vetrina migliore se non quella dei mondiali per trovare il nuovo fenomeno? Eccolo li quindi, James Rodriguez, colombiano arrivato per completare il reparto avanzato, orfano di Di Maria, composto adesso da Ronaldo, Bale, Isco, Chicharito e Benzema.
Non gli è bastato vincere la decima, no, loro continuano incontrastati, tra poco si prenderanno il Mondiale per club, molto probabilmente la Liga e chissà, potrebbe essere plausibile anche un colpaccio nel ritorno al Camp Nou del Classico. Perché no. Sono una macchina da guerra inarrestabile, sia in Europa che in Campionato, non sembrano avere rivali in terra Spagnola. Troppo forti, certo qualche passo falso è più che plausibile, ma non sembrano risentire nulla dal punto di vista mentale.

La legge di Carletto – Carletto Ancelotti ha messo su, come prevedibile, una squadra di marziani che gioca a calcio con la stessa scioltezza propria di un gruppo di ragazzini che il sabato pomeriggio si ritrova al parco per una sgambata. Niente errori, nessuna sbavatura, mai un’uomo lasciato solo, sempre qualcuno in aiuto del compagno e se c’è un problema tranquilli, ci pensa Cristiano. E pensare che Carlo se ne voleva andare dopo la decima, troppe pressioni e aspettative diceva, non reggo. E invece pare che non regga lui a non vedere il suo Real che domina in lungo e in largo, perché alla fine si diverte pure lui amante del bel calcio e del bel gioco. La regola per vincere con lui è semplice, dai a Carlo ciò che chiede e Carlo esprimerà tutti i tuoi desideri. Detto fatto, la decima è arrivata. E quest’anno? Magari in Europa non sarà la più forte, ci sta, visto che Pep Guardiola sta facendo Paura con il Bayern Monaco, ma in campionato, vista anche la crisi del Barcellona sembra essere quasi tutto definito. Troppo forti, troppo bravi, troppo devastanti in ogni punto del campo, non hanno punti deboli e non sembrano accontentarsi dei successi ottenuti. Che altro dire, attualmente in europa non esistono campionati già decisi a questo punto dell’anno, escluso in Germania, perché in Inghilterra si, il Chelsea domina ma se sbaglia dietro ha una concorrenza importante che pressa. In Spagna c’è il Barcellona si, ma a meno di eventuali miracoli i giochi sembrano quasi definitivamente chiusi. Questa non è una squadra di esseri umani, questi sono macchine da guerra.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *