Marco Scipioni
No Comments

Empoli-Torino 0-0: i toscani ci provano, i granata resistono

Empoli che conquista il quinto risultato utile consecutivo, Torino che lascia la terz'ultima posizione

Empoli-Torino 0-0: i toscani ci provano, i granata resistono
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Termina 0-0 il primo dei due posticipi della 15^ giornata di Serie A che ha visto sfidarsi l’Empoli di Sarri e il Torino di Ventura. Padroni di casa più volte vicini al vantaggio con le conclusioni di Mario Rui, Vecino, Tavano e, in particolare, dell’ex di turno, Verdi, molto vivace questa sera, che, però, si infrangono sui guantoni di Gillet. Torino che appare fin da subito sulle gambe a causa del (fantastico) impegno europeo (contro il Copenaghen, vittoria per 5-1 in terra danese) e che subisce gli attacchi toscani, ma riesce a sventarli grazie ad una grande attenzione in fase difensiva e ai tentativi di ripartenza in contropiede. Torino che, però, nonostante abbia creato meno occasioni da gol, è riuscita a mantenere maggiormente il pallino del gioco (26 minuti di possesso contro i 24 dell’Empoli) e anche per quanto riguarda i passaggi riusciti (68% per i granata contro i 65% degli uomini di Sarri). Tiri in porta leggermente a favore dei padroni di casa (13 tiri contro gli 11 degli ospiti).

PRESSING EMPOLI – Padroni di casa che partono subito molto convinti con Mario Rui che da punizioni, al 3′ del primo tempo, impensierisce la difesa granata. L’Empoli poi si riaffaccia nell’area granata al 9′ con la conclusione di Vecino che va a lato dell’incrocio dei pali di pochissimi centimetri. La formazione di Sarri dimostra di essere in salute e, infatti, al 12′ Verdi da punizione crea difficoltà a Gillet che, però, è bravo a farsi trovare pronto. L’Empoli poi sfiora il vantaggio anche a fine primo tempo, al 40′, quando sulla sinistra Croce, dopo una discesa sulla fascia, appoggia all’indietro per Vecino che calcia a botta sicura, ma Moretti si immola per la causa granata e respinge il pallone. Ripresa che comincia come si è concluso il primo tempo con Tavano che al 6′ crea l’occasione più importante per i toscani: il centravanti dell’Empoli si gira e calcia in porta, ma Gillet è ancora una volta molto bravo a dire di no. Quasi allo scadere, Pucciarelli, subentrato a Tavano, tenta un pallonetto su assist di Valdifiori, ma il portiere granata è strepitoso anche in quest’occasione e riesce a non farsi sorprendere.

TORINO  TIMIDO- Granata di Ventura che riescono a non farsi sorprendere da un Empoli che parte subito a mille. La formazione ospite si fa vedere per la prima volta in area avversaria al 22′ quando Martinez, in piena area di rigore, calcia in porta a botta sicura, ma Rugani e Tonelli si immolano e respingono il pallone. Al 34′ poi è sempre uno strepitoso Martinez a creare i pericoli per l’Empoli: il centravanti granata si gira e batte a rete sul primo palo, ma Sepe mette in corner. Nel secondo tempo, il Torino ancora una volta si affaccia nella metà campo avversaria dopo 20′ di sofferenza. Al 20′, infatti, Darmian si fa pericoloso con un tiro dalla sinistra e rientrante sulla destra. Si chiude qua la gara del Torino per quanto riguarda le occasioni da gol create. Gli ospiti poi chiudono la gara in 9 uomini per l’espulsione di Jansson e per l’infortunio di Gazzi.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *