Filippo Di Cristina
No Comments

Le 5 migliori (o peggiori) papere dei portieri

Scivoloni, saponette tra le mani e chi più ne ha più ne metta. Venghino signori

Le 5 migliori (o peggiori) papere dei portieri
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Nelson Dida, tra papere e miracoli

Nelson Dida, tra papere e miracoli

Il ruolo del portiere è fondamentale quanto ingrato. Puoi essere l’eroe di giornata o il principale colpevole di una sconfitta, tutto così, nel giro di 10 secondi. Vi proponiamo una lista delle migliori/peggiori porcate combinate dai portieri tra i pali, nomi eccellenti vittime di imprevisti degni dei campetti dell’oratorio

5° Posto  GIANLUIGI BUFFON – In questa speciale classifica troviamo Gigi Buffon con la maglia della Juventus. La partita è a Bergamo, contro l’Atalanta nei minuti di recupero un innocuo retropassaggio crea imbarazzo al Gigione nazionale che non riesce a stoppare la palla che scivola lentamente ed inesorabilmente verso la porta. Per fortuna i tifosi bianconeri non lo ricorderanno per questo quando appenderà gli scarpini al chiodo

4° Posto  STEFANO SORRENTINO – La partita è Bologna-Palermo di due anni fa. Christodoulopoulos (dovreste mettere un like solo per il tempo che ho impiegato a scriverlo) non riesce a trattenere un pallone che il terzino rosanero appoggia dietro verso Sorrentino che si accartoccia sul più facile del palloni che gli sbuca da dietro, l’attaccante rossoblu si esibisce in uno dei più facili tap-in e la partita finisce 1-1

3° Posto EDUARDO – La cornice è lo stadio Marassi di Genova dove i rossoblù affrontano l’Inter. Un tiro dalla distanza di Muntari (Non Beckham eh?!) gabba il portiere portoghese che nel bloccare un tiro centralissimo porta al petto l’aria piuttosto che il pallone che svirgola sulla sua spalla ed entra in rete

2° Posto JULIO CESAR – Eh si, anche Julione tra i paperoni di questa speciale classifica. La ricorderanno i tifosi dell’inter quella partita contro il Bayern Monaco in cui il portiere brasiliano non riusci a bloccare un tiro di Robben non tra i più difficili fornendo un delizioso assist all’attuale punta viola Mario Gomez che realizzò facilmente la marcatura a favore dei tedeschi. Anche per Julio, come per Buffon, il ricordo andrà piuttosto alla super parata, sempre su Robben, della finale di Madrid

1° Posto NELSON DIDA – Da portiere più forte del mondo a portiere di un palazzo, buonasera sign. Pallone, passi pure. Innumerevoli le clamorose sviste del portiere brasiliano, eroe della finale di Champions tutta italiana del 2003. Tra le tante si è scelto di premiare con il primo posto quella contro il Real Madrid. E pensare che quella palla, Baghera la pantera come veniva chiamato, l’aveva pure bloccata; poi per l’equilibrio precario la palla rimbalzo sul ginocchio e finì tra i piedi di un certo Raul Gonzalez Blanco. Inutile dire come si concluse l’azione

Tanti però non sono entrati in classifica (saremmo rimasti qui fino a domattina) vedi Van der Sar contro la Lazio o De Sanctis contro il Sassuolo più recentemente ma d’altronde si sa, il portiere è il ruolo più rischioso ed affascinante al mondo

Filippo Di Cristina

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *