Giuseppe Landi
No Comments

Pagelle Milan-Napoli 2-0: Jack Bonaventura, asso Menez

Nei rossoneri bene anche Rami. Delude tutto il Napoli, difesa azzurra da incubo

Pagelle Milan-Napoli 2-0: Jack Bonaventura, asso Menez
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il Milan batte per 2-0 il Napoli e avvicina il terzo posto, ora a -2. A decidere il match di San Siro l’ennesima magia della stagione di Jeremy Menez, servito alla perfezione da Bonaventura, che nel secondo tempo raddoppia con un colpo di testa su preciso cross di Armero. Tre punti pesantissimi ottenuti dalla squadra di Inzaghi, contro una diretta concorrente per l’ultimo posto utile per la qualificazione alla prossima Champions League. Ecco le pagelle del match.

PAGELLE MILAN

DIEGO LOPEZ 6,5 – Trasmette sicurezza al reparto, facendosi trovare pronto nelle poche conclusioni verso la sua porta effettuate dagli avversari.

BONERA 6 – Soffre meno, grazie anche alla giornata no degli attaccanti del Napoli, soprattutto di Mertens che poteva creargli qualche problema su quella corsia. Ghoulam, forse il più in palla dei suoi, non passa.

MEXES 6,5 – E’ ormai diventato un insostituibile per Inzaghi. Dimostra ancora una volta di essere in ottima forma, annullando i pochi attacchi avversari. Sicuro e preciso, senza sbavature.

RAMI 7 – Il migliore dei suoi, marcatori a parte. Prestazione da incorniciare per il francese, che gioca più volte in anticipo su Higuain bloccando ogni suo tentativo. Nel secondo tempo accusa un infortunio ed è costretto ad uscire, con Inzaghi che già trema in vista di Roma. (dal 66′ ZAPATA 6 – Il colombiano si dimostra affidabile quando c’è da gestire una partita. Preciso nel mettere fuori i cross provenienti dalle fasce).

ARMERO 6,5 – L’ex della gara non fa rimpiangere l’infortunato De Sciglio. Dopo la prestazione da dimenticare col Genoa, si riscatta disputando un’ottima partita. E’ suo il cross per il 2-0 di Bonaventura.

POLI 6 – Dopo una serie di cambiamenti in mezzo al campo, Inzaghi potrebbe aver trovato il terzo tassello da schierare al fianco di Montolivo e De Jong. L’ex Samp mette al servizio della squadra qualità e quantità; peccato per la chance del 3-0 fallita a tu per tu con Rafael. (dal 72′ MUNTARI 6 – Inserito per rinforzare muscolarmente il centrocampo del Milan, il ghanese svolge il suo compito piuttosto bene).

DE JONG 6 – Non la sua miglior partita, evidentemente frenato dalla diffida che avrebbe potuto fargli saltare la trasferta di Roma. Il Milan però, a lui non può rinunciare.

MONTOLIVO 6,5 – Pian piano sta tornando quello di prima. In un centrocampo soprattutto muscolare, un pò di qualità era indispensabile. Smista palloni da una parte all’altra, anche se sbaglia un paio di passaggi in fase di impostazione. (dall’86’ ESSIEN S.V.).

HONDA 5,5 – Il peggiore dei suoi, viene aiutato in più circostanze da Poli. Bravo a difendere la palla e consegnarla ai compagni, ma è troppo lento e spesso estraneo al gioco dei compagni.

BONAVENTURA 7,5 – Che classe, che eleganza. L’ennesimo grande acquisto di Galliani: gol e assist a coronare una prestazione praticamente perfetta. Riesce a svolgere vari compiti in partita, fungendo sia da esterno sinistro che da trequartista/rifinitore. Dopo la fiducia di Inzaghi saprà conquistarsi anche quella di Conte in Nazionale?

MENEZ 7 – L’ex Psg dimostra di non segnare mai gol banali. L’ennesima perla, l’ottava, quella che apre la festa del Milan: dribbling su Koulibaly e sinistro chirurgico in buca d’angolo. Va vicino alla doppietta personale, gli ex compagni della Roma sono avvisati.

ALL. INZAGHI 7 – Dimostra di aver studiato in settimana l’ultimo Napoli di Benitez. Lascia El Shaarawy in panchina, preferendogli l’estro di Honda e Bonaventura, giocatori in grado di servire i compagni in profondità. Grande genialata vista la difesa che si ritrova il Napoli, piuttosto in difficoltà nelle ultime uscite. Il sogno è lì, a portata di mano, dista soltanto 2 punti.

Koulibaly peggiore in campo in Milan-Napoli

Koulibaly peggiore in campo in Milan-Napoli

PAGELLE NAPOLI

RAFAEL 6 – Prende due gol, ma l’estremo difensore brasiliano può farci davvero poco.

MESTO 6 – Uno dei pochi ad arrivare alla sufficienza. Nella prima frazione di gara si propone più volte, ma è bravo anche in fase difensiva bloccando le poche avanzate di Armero.

ALBIOL 5 – Colpevole su entrambe le reti subite dalla sua squadra. Con la sua esperienza dovrebbe fungere chioccia per il più giovane Koulibaly, ma l’ex Real Madrid delude anche a San Siro.

KOULIBALY 4,5 – Pessima prestazione la sua. Si fa saltare agevolmente da Menez, restando con i piedi fermi sul terreno di gioco anzichè in movimento. Un giocatore che ad ora sembra non rispecchiari i livelli di una rosa che ha a disposizione un certo Higuain.

GHOULAM 5 – Fase difensiva nulla, in avanti si fa vedere poche volte senza però creare pericoli alla retroguardia avversaria. Nel secondo tempo prova a mettere in mezzo alcuni palloni per la testa di Higuain e Zapata, ma trova una difesa del Milan molto attenta.

JORGINHO 5 – Troppo timido per giocare partite del genere, dove la quantità a volte domina sulla qualità. Soffre tantissimo il dinamismo dei centrocampi avversari, perdendosi Bonaventura in occasione del gol. (dal 60′ HAMSIK 5 – Ridateci il vero Hamsik staranno probabilmente urlando a gran voce i tifosi del Napoli. Ancora una prestazione sottotono, non da un campione che fino a pochi mesi fa era ambito da mezza Europa).

DAVID LOPEZ 5 – Soffre tantissimo nel centrocampo a due, De Jong non fa neanche troppa fatica a contrastarlo e dominarlo per l’intera partita. E’ suo il primo errore nell’inserimento centrale di Menez che porta all’1-0.

CALLEJON 5,5 – Un fantasma. Riesce a crearsi un’ottima occasione nella prima frazione di gara, ma Diego Lopez si fa trovare pronto. Prestazione da dimenticare al più presto, Benitez ha bisogno dello spagnolo per mettersi alle spalle questo momento di difficoltà.

DE GUZMAN 5 – Sempre in rete quando partito dalla panchina, ma lanciato da titolare dimostra ben poco. Non tocca praticamente mai la palla, facendo rimpiangere anche il non ottimo Hamsik. (dal 72′ GARGANO S.V.)

MERTENS 5 – Continua la stagione pessima dell’olandese. Con Insigne out avrebbe dovuto trovare degli stimoli, ma di questi ancora nessuna traccia. Assente nelle poche azioni degne di nota. (dal 72′ ZAPATA 5,5 – Prova a dare la scossa ai suoi compagni, facendosi trovare costantemente nell’area avversaria. Ma a fare paura al Milan è soltanto la sua fisicità).

HIGUAIN 5,5 – Abbastanza nervoso sin da inizio gara, ha spesso qualcosa da dire ad arbitro e compagni. Nel secondo tempo dimostra di avere delle qualità piuttosto importanti, soprattutto quando si gira improvvisamente e da fermo scarica un destro terrificante, neutralizzato però dall’estremo difensore del Milan. Troppo poco per uno che si chiama Higuain.

ALL. BENITEZ 4,5 – Non si capisce il perchè il tecnico spagnolo si continui ad affidare a Jorginho e David Lopez, lasciando in panchina Inler che il suo l’ha sempre fatto, dimostrando anche attaccamento alla maglia. Mancano le motivazioni, in queste partite fanno la differenza.

Giuseppe Landi (@PepLandi)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *