Gianpiero Farina
No Comments

Milan, ecco il nuovo stadio: la vittoria di Lady B

Trovata l'intesa con la Fondazione Fiera. Sarà un'arena da 42mila posti

Milan, ecco il nuovo stadio: la vittoria di Lady B
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

L’Arena Milan è oramai una realtà.  Il raggiungimento dell’accordo con la Fondazione Fiera è stato un passo fondamentale. L’impianto sorgerà a Portello, tra via Gattamelata e viale Scarampo, in un area di 60mila metri quadrati di fronte a Casa Milan. I lavori inizieranno nel 2016 e l’obiettivo è inaugurarlo tra il 2019 e il 2020. Per Barbara  Berlusconi questo è un vero è proprio successo.

QUARANTADUEMILAPOSTI – Per rispetto dei vincoli urbanistici, il nuovo stadio scenderà 15 metri sotto terra.  L’obiettivo dell’architetto Fabio Novembre, lo stesso di Casa Milan, è quello di non alzarsi oltre i palazzi residenziali. I posti a sedere saranno 42mila, come quelli dello Juventus Stadium. Il nuovo impianto sarà completamente al coperto e senza barriere in modo da sentire il calore del tifo rossonero. L’area in cui sorgerà sarà quella corrispondente ai Padiglioni 1 e 2 della vecchia Fiera di Milano ma c’è un’intesa anche per l’annessione del 3 e del 4. Vanno ancora superati dei piccoli ostacoli burocratici: il 15 gennaio il comitato esecutivo della Fondazione Fiera si riunirà per valutare la proposta ma con l’accordo in tasca non dovrebbero esserci problemi. Il  Milan può dormire sonni tranquilli.

La Fly Emirates, sponsor principale del Milan, darà il nome al nuovo stadio dei rossoneri.

La Fly Emirates, sponsor principale del Milan, darà il nome al nuovo stadio dei rossoneri.

ANCORA FLY EMIRATES –  L’affare ha due facce: da un lato la Fondazione Fiera, che non vende i suoi terreni ma li mette a disposizione entrando senza costi nel business calcio, dall’altra il Milan, che avrà un terreno su cui costruire lo stadio di proprietà garantendo prestigio sportivo e sponsor. E a proposito di sponsor continua il rapporto con Fly Emirates. Dopo il rinnovo della sponsorizzazione, la compagnia area darà il nome all’impianto proprio come a quello dell’Arsenal, inaugurato nel luglio del 2006 e che frutta ai Gunners la bellezza di 108 miilioni di euro l’anno. Questo è ciò che si augura Barbara Berlusconi. Uno stadio di proprietà moderno, che permette un ottimo flusso d’entrate e che è costruito su misura per i tifosi. Tifosi che vogliono riprendere a vincere magari proprio nella nuova arena. Ma intanto il Milan deve ricominciare la corsa al terzo. Dopo la sconfitta col Genoa, a San Siro arriva il Napoli. Per gli uomini Inzaghi conta solo vincere perchè il nuovo stadio avrebbe molto più fascino con 42mila persone che cantano l’inno della Champions.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *