Marco Scipioni
No Comments

Ranking Uefa, l’Italia calcistica risorge

Grande avvio di stagione europea per le squadre italiane, tutte qualificatesi alle fase finali, e il Ranking Uefa sorride.

Ranking Uefa, l’Italia calcistica risorge
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

RankingUefaL’ITALIA È TORNATA – Il Ranking Uefa sorride. Bastano pochissime parole per far capire facilmente quanto le italiane sono state in grado di fare: ridare fiducia e fama europea al calcio italiano e punti al Ranking Uefa. Ma il calcio italiano è davvero risorto oppure è l’ennesimo fuoco di paglia? Sicuramente è ancora presto per fare previsioni sul futuro italiano in ambito europeo, però, al momento, possiamo benissimo accontentarci di aver centrato con tutte e sei le squadre la qualificazioni alle fasi finali delle Coppe Europe e dobbiamo mostrare orgoglio nell’essere l’unica nazione a non aver ancora fatto segnare l’eliminazione di una squadra dalle competizioni europee. Grazie al fatto di poter ancora contare su sei squadre, l’Italia ha pareggiato i conti con Germania, Inghilterra e Spagna che sono partite con 7 squadre, ma hanno subìto l’eliminazione di una squadra ciascuna. La Serie A dunque, dopo molti anni, è tornata alla pari della Bundesliga, della Premier League e della Liga. L’Italia, dunque, se non è ancora risorta, è, senza dubbio, sulla buona strada.

SCENARI FUTURI – Ma quante squadre italiane riusciranno a portarsi al secondo turno eliminatorio? Come affermato precedentemente, è difficile fare previsioni, ancor più complicato indovinare, ma ci si può avvicinare sensibilmente. Incominciando dalla Juventus, unica superstite in Champions League, è molto lampante come i bianconeri abbiano buone possibilità di accedere ai quarti di finale, a patto che evitino, nell’urna di Nyon i classici tre mostri sacri quali Barcellona, Bayern Monaco e Real Madrid che accompagneranno la Champions League ancora per molto tempo. Anche il Chelsea sarebbe bene evitare, ma con i blues la Juventus potrebbe certamente giocarsela, se non alla pari, con pochissima inferiorità, almeno sulla carta. Simile è il discorso anche per Roma e Torino che, assieme ai bianconeri di Allegri, sono le squadre che rischiano di più, in quanto sfideranno le teste di serie dell’Europa League. Mentre, però, i giallorossi sono attrezzatissimi e in grado di vincere contro qualsiasi avversario che potranno incontrare nella loro strada europea, per i granata il discorso è differente e dovranno sperare di evitare gli avversari più ostici per sperare di accedere agli ottavi. Diverso è invece la questione riguardante Fiorentina, Inter e Napoli che, essendo arrivate prime nel girone, affronteranno squadre ampiamente alla portata. Dunque l’Italia rischia veramente di trovarsi alla seconda fase eliminatoria con molte squadre, almeno quattro sulla carta, tralasciando Juventus e Torino che potrebbero avere vita assai ardua. Quindi, l’Italia risponderà ancora al Ranking Uefa?

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *