Redazione

Mercato Milan, Ibrahimovic e Thiago Silva vicini al PSG: Berlusconi conferma

Mercato Milan, Ibrahimovic e Thiago Silva vicini al PSG: Berlusconi conferma
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

MILANO, 12 LUGLIO 2012- Arriva il si, anzi il oui, di Ibrahimovic agli sceicchi del PSG. Arriva anche la conferma di Berlusconi secondo quanto riportato dall’Ansa. L’affare dell’estate è vicinissimo a una svolta: il campione svedese pare infatti deciso ad accettare l’offerta del PSG, in cambio però di un ingaggio ancor più ricco di quello attualmente percepito,cioè più di 12 milioni all’anno. Ibra detta precise condizioni per accasarsi ai piedi della Tour Eiffel, per questo il suo agente Mino Raiola è volato in Francia e ha avuto un lungo colloquio con Leonardo. L’accordo ufficiale ancora non c’è vista una certa differenza tra la richiesta di Raiola e l’offerta del PSG. Manca solo l’accordo economico che potrebbe essere trovato in successivi incontri tra le parti.

UN AFFARE DA 170 MILIONI-  L’affare Ibrahimovic dovrebbe sbloccare la partenza del difensore Thiago Silva. Il brasiliano è disposto a lasciare il club di via Turati vedendo notevolmente crescere il proprio ingaggio. A conti fatti la doppia partenza porterebbe nelle casse rossonere un bel tesoretto di oltre 170 milioni di euro: 62-65 milioni verranno direttamente dal PSG, gli altri 108 verrebbero dal risparmio sui due pesanti ingaggi dei giocatori. Ibra guadagna infatti 12 milioni a stagione e ha un contratto di due anni, per un totale quindi di 48 milioni di euro risparmiati in due anni per un giocatore di 30 anni; Thiago guadagna invece 6 milioni e ha un contratto di 5 anni per un totale di 60 milioni lordi. Due ingaggi che pesano tanto, forse troppo, sul bilancio del Milan. Le prossime ore saranno decisive: seguiteci per tutti gli aggiornamenti in tempo reale!

20.30- Arriva la conferma di Berlusconi, che ha parlato da Palazzo Grazioli: “Sì, ho venduto Zlatan Ibrahimovic e Thiago Silva al Psg. Risparmiamo 150 milioni di euro in due anni”. Con il placet del Presidente  l’affare è praticamente fatto.

19.56 E’ appena terminato il lungo incontro tra Raiola e il Psg. Il giocatore sembra convinto della scelta ma c’è ancora da  limare una certa differenza tra la richiesta dello svedese e l’offerta del club. Ibra punta infatti a un ingaggio di ben 14-15 milioni a stagione.

19.15– Secondo le prime indiscrezioni il PSG avrebbe offerto al giocatore svedese un contratto di 4 anni a 9 milioni di euro. Ibrahimovic al momento ne guadagna 12 e non vorrebbe affatto ridursi lo stipendio, anzi. Bisognerà continuare a trattare per limare le differenze.

17.00- Per ora le parti sembrano distanti. Le richieste di Raiola per Ibrahimovic sono molto importanti e c’è da vedere se il PSG sarà d’accordo. Intanto il Milan sta alla finestra e aspetta

16.35– Tutte le attenzioni al Parc des Princes: Raiola è arrivato in sede, è cominciato il vertice con i dirigenti della squadra parigina.

16.00Raiola è atterrato a Parigi alle 15.30 e tra poco incontrerà i dirigenti del PSG, come confermato da Leonardo, che ha ribadito: “Il sì di Ibra non è una questione di scelta, ma una questione di contratto“.

15.00– Dalla Francia arrivano ulteriori conferme. Leonardo ha confermato la trattativa e l’incontro che ci sarà nel pomeriggio con Raiola.

14.20- Raiola ha lasciato la Svezia e dovrebbe atterrare a Parigi alle 15.30. Previsto incontro con i dirigenti del PSG intorno alle 16.30. Al centro della trattativa l’ingaggio che percepirà lo svedese.

RIMPIAZZA QUEI DUE – La domanda fatidica è : se partono Ibra e Thiago, chi li sostituirà? E soprattutto, chi li sostituirà sarà in grado di farlo? Beh, i nomi più caldi sono quelli di Dzeko o Tevez per il dopo Ibra e di Astori per il dopo Thiago. Ricordando che il Milan, attualmente, ha un solo posto libero per gli extracomunitari, va detto che probabilmente tra i due il meno sostituibile è Thiago, essendo ad oggi il difensore più forte al mondo. Ibra è si un campione, ma non così imprescindibile come il brasiliano.

A cura di Antonio Scali e  Antonio Fioretto

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *