Kevin Brunetti
No Comments

Nba, i risultati della notte: Wizards alla sirena! Rinasce Charlotte

Ben dieci partite disputate nella notte Nba, su tutte spiccano la rinascita di Charlotte e il buzzer beater di Beal che regala la vittoria a Washington

Nba, i risultati della notte: Wizards alla sirena! Rinasce Charlotte
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Notte Nba ricca come al solito di spettacolo. La giocata della notte arriva da Orlando dove i padroni di casa devono arrendersi a Washington dopo un ingenuo buzzer beater concesso a Bradley Beal. Bene anche Charlotte che torna finalmente a vincere contro i Boston Celtics nonostante la tripla doppia di Rondo.

Rajon Rondo, non basta la sua tripla doppia ad evitare la sconfitta dei Cletics

Rajon Rondo, non basta la sua tripla doppia ad evitare la sconfitta dei Cletics

EASTERN CONFERENCE – Sempre più in alto gli Atlanta Hawks che battono (come prevedibile) i 76ers grazie alle prestazioni dei lunghi, l’MVP per gli Hawks è sicuramente Paul Millsap. Subito dietro ecco Washington, una gara giocata assolutamente alla pari contro Orlando, Magic che però pagano un’ingenuità a 0,8″ dalla sirena che porta al buzzer beater di Beal. Sontuosa la prestazione di John Wall che mette a referto una doppia doppia con 21 punti e 11 assist. Un gradino più in basso assistiamo anche alla vittoria dei Bulls su Brooklyn grazie a uno stratosferico Pau Gasol, 16 punti e 16 rimbalzi per lo spagnolo. Con questa W Chicago resta incollata a Cleveland con il suo 13-8. Tornano finalmente a vincere anche gli Hornets, a farne le spese sono i Boston Celtics a cui non basta la solita tripla doppia di Rajon Rondo. Cade invece New York, i Knicks privi di Anthony cedono il passo agli Spurs. Da sottolineare come gli Spurs abbiano mandato in doppia cifra sette giocatori… Senza neanche schierare Duncan, Parker e Ginobili!

WESTERN CONFERENCE – Il big match della notte Nba è sicuramente la sfida tra Dallas e New Orleans. I Pelicans si sono giocati i loro assi nella manica: Holiday 30 punti e 10 assist, Anthony Davis 31 punti e 11 rimbalzi… Ma non è bastato. A portare a casa la vittoria sono stati i Mavs con ben quattro giocatori da almeno 20 punti (Ellis 26, Nowitzki 20, Harris 20, Chandler 20). Inarrestabili i Golden State Warriors che hanno mandato al tappeto anche i Rockets grazie al solito Steph Curry, la squadra di Kerr è adesso 19-2 nella Western Conference Nba. Vince anche Minnesota, i Timberwolves hanno la meglio sui Trail Blazers grazie alla doppia doppia della #1 Draft pick Andrew Wiggins… Per chiunque avesse ancora dubbi, questo ragazzo è un talento purissimo. Infine vincono Nuggets e Clippers che non lasciano neanche le briciole a Heat e Pacers, come al solito, su tutti spicca il solito Blake Griffin.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *