Simone Viscardi
No Comments

Nba, quintetto della notte: James Presceglie di vincere, ma Kobe è sempre più su

Il Prescelto mette a referto 35 punti, portando i Cavs alla rimonta su Toronto. Splendido anche Kobe, a un passo da MJ tra i realizzatori Nba All Time

Nba, quintetto della notte: James Presceglie di vincere, ma Kobe è sempre più su
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

È stata una notte da grandi firme quella appena trascorsa nei parquet americani dell’Nba. A fare notizia sono i due più grandi giocatori degli ultimi 15 anni, e se vedere LeBron a questi livelli è una piacevole abitudine, non ci si finisce mai di stupire scoprendo cosa sia ancora capace di fare quel vecchietto di Kobe Bryant. Con una coppia così, il quintetto della notte Nba non può non essere improntato sul talento e lo spettacolo. Scopriamolo insieme:

LEBRON JAMES (CAVALIERS) – Quando LeBron James decide di vincere, tendenzialmente non perde. Sotto per larghi tratti nella sfida contro i Toronto Raptors, The King cambia marcia nell’ultimo quarto, trascinando con 10 punti pesantissimi i suoi alla rimonta, dopo essere stati sotto anche di 14 lunghezze. Il 23 piazza anche la tripla che manda in vantaggio i Cavs, con meno di un minuto sul cronometro. Alla sirena sono 35 i punti a referto per il Prescelto, mentre sono 13 le vittorie di una Cleveland di nuovo prepotentemente in partita.

Kobe Bryant ferma i Kings

Kobe Bryant ferma i KingsJam

KOBE BRYANT (LAKERS) – Ave, Cesare. Kobe è in una di “quelle” serate, e i Lakers tutto ad un tratto si svegliano dal torpore dell’ennesima partita-no, rimontando e battendo i Sacramento Kings. Bryant sale in cattedra nel terzo quarto, monopolizzando i punti dei gialloviola e riportando la squadra in carreggiata. Nel finale è ancora lui a ribattere colpo su colpo ai Kings, regalando ai Lakers la sesta W stagionale. Con i suoi 32 punti, Kobe avvicina di molto un certo Michael Jordan nella classifica dei marcatori All Time.

MARC GASOL (GRIZZLIES) – MVP! MVP! MVP! Questo è il coro che sale dalle tribune del FedEx Forum all’ennesima giocata di gran classe del minore dei fratelli Gasol. Certo, se le prestazioni dei Memphis Grizzlies dovessero continuare su questo trend, a fine stagione lo spagnolo sarebbe sicuramente nel lotto dei candidati. Ancora una vittoria, e questa volta con uno scalpo importante, quello dei Dallas Mavs. I texani pagano la serata storta di Nowitzki e Ellis, Memphis sogna con i 30 punti di Gasol e la doppia doppia di Randolph.

TYREKE EVANS (PELICANS) – Anthony Davis gli lascia la scena per una notte, e il buon Tyreke non se lo fa ripetere due volte. Partita quasi perfetta al tiro (10/13) e 27 punti utili ad affossare quello che rimane dei New York Knicks. Stoudamire cerca di reagire, ma nella pochezza dei newyorkesi di quest’anno è veramente difficile cavare qualcosa di buono.

CHRIS BOSH (HEAT) – Nel gruppo degli over 30 di questa notte c’è anche il lungo di Miami, che contribuisce pesantemente al successo dei vicecampioni in carica ai danni di Phoenix. Bene da 2, splendido da 3 (4/6), con 34 punti l’ex Toronto Raptors prende per mano la franchigia della Florida, che continua a galleggiare intorno al 50% di vittorie.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *