Simone Viscardi
No Comments

Nba, i risultati della notte: Griffin da paura, Cavs in ripresa

Blake Griffin mette a referto 45 punti nella vittoria dei Clippers su Phoenix. Risalgono intanto LeBron e soci, vincenti sui Nets nella notte Nba

Nba, i risultati della notte: Griffin da paura, Cavs in ripresa
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Come tutte le mattine, andiamo a ripercorrere l’ultima notte di partite nei palazzetti dell’Nba. Il protagonista assoluto della serata è Blake Griffin, che con 45 punti si prende d’autorità la scena nella sfida dei Clippers contro i Suns. Non fa notizia invece l’ennesima ottima prestazione di LeBron James, corsaro a New York davanti al pubblico dei Brooklyn Nets e ai Reali di Inghilterra. Ecco nel dettaglio tutte le partite della notte Nba.

LeBron James, Cleveland Cavaliers, Nba

LeBron James, Cleveland Cavaliers, Nba

GRIFFIN OVER ALL – I Phoenix Suns (12-10) cercano in tutti i modi di espugnare lo Staples Center, ma si devono arrendere di fronte a un monumentale Blake Griffin da 45 punti. La stella dei Clippers (15-5) decide il match in favore dei suoi nel supplementare, dopo che uno strepitoso Bledsoe aveva prolungato la partita stoppando Chris Paul. Gli ospiti raggiungono anche il +4 di vantaggio con meno di un minuto sul cronometro dell’Overtime, ma non fanno i conti con la verve di Griffin, che con una tripla allo scadere decide la sfida per la franchigia di LA (121-120). Rimanendo in California, i Sacramento Kings (11-10) faticano molto meno nel superare gli Utah Jazz (5-16), giunti al nono Ko di fila. Hayward e compagni partono forte, ma pagano una serata storta dall’arco (3/17) e il risveglio improvviso di un Gay da 29 punti, fondamentali per il 101-92 finale. Vittoria anche per la terza squadra californiana impegnata, anche se in questo caso in trasferta. Parliamo dei Golden State Warriors (18-2), sempre più protagonisti e vincenti sul parquet di Minnesota (4-16), nonostante la serata non fantastica di alcune delle sue stelle. Decisivo il parziale di 13 a 0 maturato nel terzo quarto, finisce 86-102 per gli uomini di Kerr.

KING AND QUEENSThe King LeBron James era di scena a Brooklyn, davanti agli occhi – tra gli altri – del futuro “collega” inglese William e della consorte Kate. Vittoria esterna per i Cavs (12-7), contro dei Nets (8-11) aggrappati al solo Kevin Garnett (14 punti). Il Prescelto non eccede al tiro, lasciando lo spazio del Top Scorer a Waiters (26). Alla sirena tabellone fissato sull’88-110. Non ha fine la crisi di Indiana (7-14), sconfitta in casa da Atlanta (14-6)  per 92-108, così come quella dei Denver Nuggets, che a Toronto (112-107) toccano quota 4 sconfitte consecutive. Vittoria sul fil di lana infine per i Washington Wizards, che al supplementare beffano Boston (133-132 OT).

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *