Orazio Rotunno
No Comments

Goal line tecnhnology, Italia presente: Tavecchio si è svegliato

Dovrebbe arrivare anche nella Serie A, stagione 2015/16 la tanto attesa tecnologia utile a stabilire se la sfera ha varcato interamente o meno la linea di porta

Goal line tecnhnology, Italia presente: Tavecchio si è svegliato
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Dopo l’ennesimo caso di gol-non gol durante la partita di due domeniche fa tra Milan ed Udinese e il caso-Rami (ala palla none ra comunque entrata), sembra che Tavecchio si sia deciso a proporre in Consiglio Federale l’introduzione della Goal line technology, ormai presente in Premier e dalla prossima stagione ufficialmente anche in Germania. “Nel prossimo Consiglio federale – ha dichiarato a GR Parlamento – proporrò l’introduzione della tecnologia del gol non-gol. Ritengo che sia un sistema sicuro e di cui non si possa più fare a meno, ma per questioni di costi al momento è proposta solo per la Serie A“.

Una soluzione, che precisa, come non vedrà allargamenti a casi che sostituiscano le decisioni arbitrali in merito a falli e derivati: “Abbiamo fatto delle richieste per quanto riguarda l’area grande, ovvero stabilire se un fallo è dentro o fuori dall’area. Ma ribadisco che non abbiamo mai chiesto la moviola in campo, l’attribuzione o meno di un fallo resta a discrezione dell’arbitro. Non ci sarebbe, poi, nessun limite di episodi a partita per l’utilizzo della tecnologia. Ci si impiega 23 secondi per capire se lo svolgimento dell’azione è dentro o fuori l’area, poi c’è il collegamento tramite braccialetto per l’arbitro che ha così un responso immediato“.

Per motivi economici l’iniziativa riguarderà la sola Serie A.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *