Gianpiero Farina
No Comments

Zaza e il gol perduto: che succede all’attaccante azzurro?

L'esplosione anche in Nazionale e le pressioni sembrano aver rallentato l'ascesa dell'attaccante del Sassuolo

Zaza e il gol perduto: che succede all’attaccante azzurro?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il Sassuolo vola e non si ferma più. 7 risultati utili consecutivi per la squadra di Di Francesco che si appresta ad affrontare la vicecapolista Roma all’Olimpico. Ma se si vuole trovare un aspetto negativo alla squadra emiliana questo è sicuramente il rendimento di Simone Zaza. Solo due gol in campionato per l’attaccante della Nazionale. Dopo la convocazione in azzurro sicuramente da lui ci aspettava e ci si aspetta molto di più in quello che dovrebbe essere l’anno della sua definitiva consacrazione.

TROPPE PRESSIONI E IL MERCATO – Essere titolare nella Nazionale azzurra porta a delle pressioni che probabilmente non hanno giovato a Zaza. Ma l’attaccante del Sassuolo rimane uno dei giovani italiani più interessanti in prospettiva futura. Molte squadre infatti sono su di lui.  Queste le parole del suo agente, Christian Maifredi, a tuttomercatoweb.com: “Il Sassuolo sta facendo molto bene e Zaza è concentrato su questa parte della stagione. Certo il gol gli manca ma sta comunque lasciando il segno. Ritorno alla Juve già a Gennaio? Ne ho sentito parlare ma non c’è nulla a riguardo”. Sicuramente le voci di mercato, vere o presunte che siano, sono fonti di distrazione. Soprattutto quando si tratta di una squadra del livello della Juventus. Ma Zaza per ora sembra concentrato e su quella rete che deve tornare a gonfiarsi. Lo stupendo gol con il Cagliari e la rete proprio alla Juventus sono un bottino troppo magro per un attaccante del suo livello.

Simone Zaza, con la maglia azzurra.

Simone Zaza, con la maglia azzurra.

IL PENSIERO DI DI FRANCESCO – “Zaza di sicuro non era abituato a certe pressioni”. Queste le parole di Di Francesco, allenatore del Sassuolo. Lui lo ha plasmato, lo ha trasformato nell’attaccante che è oggi e lo ha aspettato durante il periodo di assenza per infortunio muscolare quando il Sassuolo non riusciva a segnare. Conosce le sue qualità e sa che può dare molto di più. Anche Antonio Conte apprezza Simone Zaza e lo ha dimostrato dandogli subito i galloni di titolare della sua Nazionale. Forse troppe pressioni per un ragazzo che ha sempre giocato in provincia. Ma oggi si gioca nel grande palcoscenico dell’Olimpico. Il Sassuolo trova davanti la Roma vicecapolista. Un gol per sbloccarsi: è questo l’obiettivo di Simone Zaza. Facendo così anche un favore a quella Juventus che tanto lo rivuole.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *