Gianpiero Farina
No Comments

Sassari, altra sconfitta in Eurolega: Kazan passa 72-68

Biancoblù male per tre quarti ma nell'ultimo reagiscono perdendo solo all'ultimo

Sassari, altra sconfitta in Eurolega: Kazan passa 72-68
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Un’altra sconfitta ed è la terza consecutiva tra campionato ed Eurolega. Ma stavolta, a differenza della partita con l’Efes Istanbul, Sassari ha reagito, lottato sino all’ultima palla con un grande quarto quarto e si arresa solo all’ultimo . E adesso, con l’addio all’Eurolega e il trasferimento in Eurocup, nella massima competizione europea i sardi giocheranno le ultime due partite solo per l’onore.

PARTENZA LENTA – Vendere cara la pelle: questo il messaggio del presidente Sardara ai suoi giocatori. Ma Sassari sbaglia l’approccio e si trova sotto 12-4 con Fisher e White che fanno subito la voce grossa. Lawal commette subito due falli e fa capire che per lui non sarà una gran serata. Una tripla di Langford fissa il punteggio sul 13-19. Sosa riesce ad accorciare dalla lunetta e il primo quarto si chiude sul 17-23. Nel secondo quarto la Dinamo si intestardisce sui tiri da tre aprendo la strada ad un parziale di 9-0 dei russi. Sacchetti prova a strigliare i suoi con un timeout ma a Sassari manca incisività in attacco e Kazan, pur senza fare nulla di eccezionale, chiude il primo tempo sul 40-26.

James White, protagonista nella sfida di ieri a Sassari.

James White, protagonista nella sfida di ieri a Sassari.

RIMONTA BELLA MA INUTILE – Nel terzo quarto si sveglia Logan che porta i suoi sul 32-42. A quel punto sale in cattedra Jerrels e Sassari, che difende bene ma che non riesce a risolvere i suoi problemi in fase offensiva, chiude il terzo quarto sotto di 16: 35-51.  Attacco che tra terzo e quarto quarto trova il bandolo della matassa e mette a segno, grazie alla coppia Sosa-Logan, un 10-0 riaprendo la partita e portandosi sul 50-58.  Ma è nell’ultimo quarto che la Dinamo finalmente si sveglia del tutto trascinata da un super Devecchi che mette a segno 8 punti e che riesce a limitare White. Dopo una strepitosa rimonta Sassari si porta sul 60-60 grazie a Logan. Antipov riporta Kazan ma due canestri di Devecchi fissano il punteggio sul 66-68. Quando i biancoblù sembrano essere in grado di portare a casa la partita, un fallo di Sanders a 10″ dalla fine manda Antipov in lunetta, Sosa sbaglia il pari e il match si chiude sul 68-72. Amaro in bocca quindi per i sassaresi con la sensazione che se si fossero svegliati prima la vittoria sarebbe stata assolutamente alla portata.

TABELLINO

Dinamo Sassari-Unics Kazan 68-72 (17-23, 9-17, 16-18, 26-14).

Dinamo Sassari – Logan 17, Sosa 10, Formenti, Sanders 12, Devecchi 8, Lawal 4, Chessa, Dyson 3, Sacchetti, Vanuzzo, Brooks 3, Todic 6. All. Romeo Sacchetti.

Unics Kazan – White 14, Langford 5, Zisis 3, Bykov 3, Likhodev, Sanikidze, Gubanov, Sokolov 2, Kaimakoglou 4, Antipov 7, Fischer 23, Jerrels 11. All. Evgeny Pashutin.

TOP DI DINAMO SASSARI-UNICS KAZAN

FISHER – Un incubo per la difesa sassarese. 23 punti frutto di un 10/11 da due e di un 3/3 dalla lunetta. Vero trascinatore.

WHITE – Torna davanti al quello che è stato il suo pubblico qualche stagione fa. E’ vero che nel finale viene limitato da un super Devecchi ma nel primo tempo lascia il suo marchio sulla partita e i suoi 14 punti ne sono la testimonianza.

LOGAN – In palla. E’ lui che segna i canestri della rimonta e riporta in gara Sassari.

DEVECCHI- Incarna alla perfezione lo spirito Dinamo per grinta, fame e determinazione. 8 punti in ultimo quarto straripante. Giocatore cresciuto molto dal punto di vista tecnico che va assolutamente tenuto stretto.

FLOP DI DINAMO SASSARI-UNICS KAZAN

DYSON – Ancora una volta nei flop in una partita di Eurolega. Solo 14 minuti giocati e questo sa molto di bocciatura.

LAWAL – Subito due falli e si capisce che non è serata. Perde nettamente il duello con Fisher.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *