Connect with us

Bundesliga

La Bundesliga “strizza” l’occhio di falco al gol fantasma

Pubblicato

|

Svolta tecnologica in Bundesliga. L’assemblea generale della Dfl, composto dai 18 club della massima divisione tedesca,  ha dato il via libera alla applicazione del sistema denominato “Hawk-Eye” (occhio di falco) come strumento per stabilire se il pallone ha oltrepassato la linea di porta. La tecnologia, già adottata nel corso degli ultimi mondiali di calcio e già operativa nella Premier League, sarà installata in tutti i campi del massimo campionato tedesco per un costo stimato in 150mila euro a stadio. Ne ha dato l’annuncio lo stesso direttore dell’assemblea, Andreas Rettig commentando positivamente la svolta epocale che metterà al bando il cosiddetto “gol fantasma” e supporterà le valutazioni del direttore di gara nei casi controversi. “Siamo molto soddisfatti di questa decisione – commenta Rettig spiegando di avere scelto l’Hawk Eye inglese e non il GoalControl tedesco. A fare la differenza è stata la precisione della misura visto che questo sistema ci permette di azzerare praticamente la possibilità di errore”.

La proposta per l’introduzione della tecnologia in Bundesliga è passata con 15 voti a favore e 3 contro. In Italia ancora ci si affiderà ai moviolisti, allievi del mitico Carlo Sassi, per sapere se la palla è entrata in porta, con buona pace di quanti amano la trasparenza e il merito.

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending