Alex Rivolta
No Comments

Eurolega: Hackett show e Milano manda ko il Bayern Monaco

25 punti di uno straordinario Daniel Hackett mandano il Bayern Monaco al tappeto e spingono l'EA7 Olimpia Milano ad un passo dalle Top 16

Eurolega: Hackett show e Milano manda ko il Bayern Monaco
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

L’Olimpia per una volta si veste di nero ma la serata si trasforma in una festa visto l’importantissimo successo arrivato al Forum contro un Bayern Monaco arcigno e difficilissimo da sconfiggere.

EA7 OLIMPIA MILANO-BAYERN MONACO 83-81: Partita entusiasmante ad Assago giocata per 40 minuti sul filo di un equilibrio incredibile come dimostrano tutti i risultati parziali del match che vedono le due squadre alternarsi nel punteggio solamente di un punto. Le scarpette rosse nel primo tempo trovano un super Joe Ragland che dopo aver dominato la gara d’andata fa ammattire i tedeschi anche a ritorno mettendo a referto 11 punti nel solo primo quarto ma difensivamente non riescono a limitare i tedeschi che infatti chiuderanno sotto di un solo punto grazie alla giocata sontuosa di Gavel che con un gancio gela il forum sulla sirena di fine periodo. Rientrati in campo le squadre continuano a colpirsi alternativamente senza riuscire quasi mai ad aprire dei parziali positivi vista l’immediata risposta dell’avversario, la situazione innervosisce l’ex coach di Roma e attuale allenatore dei tedeschi Pesic che primasi prende un tecnico per proteste e a fine primo tempo prende il secondo venendo perciò espulso tra gli applausi di scherno dei tifosi milanesi. Nella ripresa comincia il Daniel Hackett show, il numero 23 meneghino dopo una prima frazione di studio decide di scatenarsi e insieme al solito David Moss riesce a spingere il Bayern fino al 55-50 prima che Schaffartzik con due bombe consecutive e folli riesca a riportare i suoi davanti di un punticino, lo stesso con cui si chiuderà poi il terzo quarto (59-60). L’ultimo quarto si apre malissimo per l’EA7 che dopo un minuto e mezzo ha già quattro falli a referto anche a causa di alcune chiamate arbitrali rivedibili. Ma gli uomini di Banchi non si fanno scoraggiare e trascinata dai canestri di Kleiza e Hackett non fanno scappare il Bayern fino al clamoroso finale in volata quando sul 81 pari e con una manciata di secondi da giocare lo stesso Hackett decide di prendersi la responsabilità dell’ultimo tiro e con un preciso jumper fa esplodere il Forum regalando la vittoria all’Olimpia e facendole ipotecare il passaggio alle top 16.

TOP PLAYERS EA7 OLIMPIA MILANO-BAYERN MONACO:

Daniel Hackett MVP della sfida contro il Bayern Monaco

Daniel Hackett MVP della sfida contro il Bayern Monaco

HACKETT – SPORTCAFE24 MVP: I numeri parlano per lui, 25 punti totali di cui 17 solo nell’ultimo quarto che gli regalano l massimo in carriera in maglia EA7 e portano la squadra a un passo dalla qualificazione. Leader Assoluto.

RAGLAND: Se Hackett domina la ripresa, il primo tempo è del numero 1 in maglia nera, il playmaker ex-Cantù parte fortissimo rispondendo colpo su colpo agli assalti tedeschi. Nella sua gara 14 punti e 3 assist.

SCHAFFARTZIK: Il migliore del Bayern con i suoi 15 punti e 5 assist nei 23 minuti sul parquet del forum.

FLOP PLAYERS EA7 OLIMPIA MILANO-BAYERN MONACO:

BROOKS: Nella serata di gloria milanese l’unica nota stonata è MarShon Brooks, regredito dopo le buone prove delle ultime gare. Banchi è costretto a farlo sparire dalla rotazioni dandogli spazio solamente per 8 minuti e mezzo visto il cattivo atteggiamento con cui approccia la gara su entrambi i lati del campo. L’EA7 avrebbe bisogno del suo talento ma ha dimostrato comunque di poter essere vincente anche senza di lui.

MCCALEBB: Dopo questa partita probabilmente si spegneranno i mugugni di tanti tifosi milanesi che da un paio d’anni ad ogni sessione di mercato spingono per l’arrivo dell’ex Siena. Partita ben più che sottotono per lui, timoroso e impreciso come poche volte in carriera, il contratto di un solo mese col Bayern difficilmente verrà rinnovato vista l’eliminazione dall’Eurolega.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *