Simone Viscardi
No Comments

Nba, i risultati della notte: Cavs e Warriors, successi importanti

Cleveland e Golden State sugli scudi nella notte Nba. Male i Thunder, che possono però riabbracciare Durant

Nba, i risultati della notte: Cavs e Warriors, successi importanti
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Notte ricca di gare e di spettacolo in Nba, con in campo quasi tutte le squadre migliori di questo inizio di stagione. La notizia più bella arriva da New Orleand, dove i Thunder si perdono contro i padroni di casa dei Pelicans, ma possono sorridere per il rientro al Basket giocato di Kevin Durant. Con la loro stella più luminosa, il futuro inizia a essere meno oscuro. Ecco tutti i risultati della notte.

I Lakers vincono nella notte Nba grazie a un super Bryant.

I Lakers vincono nella notte Nba grazie a Bryant.

I FAB THREE FANNO VOLARE I CAVS – LeBron, Irving e Love mettono a segno 81 punti complessivi, trascinando i Cleveland Cavaliers fuori dal pantano in cui erano finiti a inizio stagione. La vittoria su Milwaukee (111-108) è un toccasana per il morale dei Cavs, capaci di esprimere finalmente il loro miglior Basket, grazie anche all’apporto dalla panchina di Mike Miller. Volano anche i Golden State Warriors, che con lo zampino del solito Curry superano di slancio quota 10 vittorie consecutive, battendo per 98-97 gli Orlando Magic. Notte negativa per gli italiani: Datome debutta in stagione, ma i Pistons sono battuti (106-96) dai Los Angeles Lakers di un Bryant insolitamente generoso (13 assist e 12 punti); Gallinari viene sconfitto insieme ai suoi Denver Nuggets al fotofinish da Portland (103-105), dove spicca come sempre LaMarcus Aldridge.  I Brooklyn Nets fanno loro il Derby della Grande Mela, superando i Knicks per 93-98, mentre Atlanta e Phoenix battono a domicilio Boston (109-105) e Indiana (116-99).

BENE DURANT, MALE I THUNDER – Durant mette a referto 27 punti nella notte del proprio rientro sul parquet, ma Okc è battuta 112-104 a New Orleans. A decidere, manco a dirlo, è la solita ottima prestazione di Anthony Davis. Va meglio ai Toronto Raptors, vittoriosi in california sui Sacramento Kings dell’ex Rudy Gay. Senza DeRozan, è Lowry a caricarsi le responsabilità sulle spalle, e a portare i canadesi al successo. Lo spettacolo più interessante della nottata arriva dall’Illinois. A Chicago i Bulls si fanno battere dai Dallas Mavs, ma solo all’overtime. Il protagonista è Monta Ellis, che prima porta i texani al supplementare con 3 tiri liberi allo scadere, e poi decide il match con la tripla del sorpasso a pochi secondi dal termine (129-132 dts)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *