Davide Terraneo
No Comments

Il Torino non segna più, 0-0 anche contro il Brugge

La squadra di Ventura non riesce a sbloccarsi per la quinta partita consecutiva ma si avvicina alla qualificazione. A Copenaghen basterà un pareggio

Il Torino non segna più, 0-0 anche contro il Brugge
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Ancora a secco di reti l’attacco di mister Ventura, ancora uno scialbo 0-0. Non riesce proprio a sbloccarsi il reparto offensivo del Torino, che da cinque partite (3 in campionato, 2 in Europa League) non è in grado di andare a segno. Stavolta però funziona la difesa e i belgi del Brugge non riescono a passare, rimandando il discorso qualificazione all’ultima partita.

Fabio Quagliarella, tra i migliori del Toro contro l'Inter.

Fabio Quagliarella, grande assente dell’attacco del Torino nella sfida contro il Brugge

PRIMO TEMPO – Partita giocata a ritmi molto bassi nella fase iniziale, con entrambe le formazioni che si studiano e il Torino che risente dell’assenza dell’esperto Quagliarella, lasciato in panchina per essere più fresco in vista del derby. La coppia Amauri-Martinez non riesce a garantire una particolare pericolosità, e la prima grande occasione è per la squadra ospite, che spreca tutto con Victor Vazquez a pochi metri dalla porta difesa da Padelli. La risposta dei granata non si fa attendere, ma il tiro dal limite dell’area di Martinez trova la deviazione in tuffo di Ryan. Senza ulteriori sussulti, le squadre si recano negli spogliatoi con uno 0-0 che rispecchia l’andamento del match.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa il Torino è più vivace e va vicino al vantaggio prima con l’azione personale di El Kaddouri e poi con l’incornata di Martinez, ma il portiere avversario fa buona guardia. Nel finale il Brugge scompare dal campo e i piemontesi guadagnano metri, ma le conclusioni di Jansson e Darmian non centrano lo specchio della porta, e i tentativi di Molinaro e Larrondo impegnano un attentissimo Ryan, decisamente il migliore della squadra ospite. L’assalto finale non produce alcun effetto e il risultato rimane fisso sullo 0-0, con l’Olimpico che pare poco soddisfatto del rendimento della squadra negli ultimi mesi.

CLASSIFICA – Nel gruppo B la formazione belga mantiene il comando con 9 punti, uno in più del Torino, che può comunque gioire per il successo dell’Helsinky contro il Copenaghen, che proietta i finlandesi a quota 6 e ferma i danesi a 4. L’ultima sfida degli uomini di Ventura contro i fanalini di coda vedrà la squadra piemontese in grado di potersi accontentare di un pareggio per poter passare ai sedicesimi di finale. Certo, se l’attacco tornasse a segnare sarebbe tutto molto più semplice.

TABELLINO DELLA GARA

FORMAZIONI

Torino (3-5-2): Padelli; Bovo, Jansson, Moretti; Darmian, Benassi (dal 78’ Vives), Gazzi, El Kaddouri, Molinaro; Martinez (dall’88’ Larrondo), Amauri. Allenatore: Ventura.

Club Brugge (4-3-1-2): Ryan; Meunier, Mechele, Duarte, De Bock; Silva (dal 62’ Vormer), Simons, Menegazzo; Vazquez (dal 63’ Rafaelov); Gedoz, Castillo (dall’88’ De Sutter). Allenatore: Preud’homme.

Arbitro: Bas Nijhuis

Ammoniti: 38’ Benassi (T), 51’ Moretti (T), 58’ Castillo (B), 79’ Gazzi (T), 85’ De Bock (B), 90’ Ryan (B), 93’ Jansson (T), 93’ Mechele (B), 95’ Molinaro (T)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *