Giuseppe Landi
No Comments

Il Napoli pareggia a Praga e si qualifica

0-0 degli uomini di Benitez. Ora servirà la vittoria contro lo Slovan per chiudere in testa al girone

Il Napoli pareggia a Praga e si qualifica
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il Napoli pareggia 0-0 alla Generali Arena di Praga, qualificandosi per i sedicesimi di finale di Europa League. Nell’ultima gara contro lo Slovan gli azzurri dovranno cercare i 3 punti per assicurarsi il primo posto nel girone.

LE SCELTE – Benitez schiera Jorginho trequartista, nel trio con Hamsik e Callejon alle spalle dell’unica punta Higuain, preferito a Duvan Zapata. A centrocampo Lopez e Gargano, in difesa rientra Albiol, con Britos e Mesto sugli esterni. A

PRIMO TEMPO – Lo Sparta Praga inizia bene, e al 5′ impegna Rafael: errore in disimpegno di Koulibaly, Lafata serve Dockal che ci prova da posizione defilata, il portiere azzurro respinge in corner. Al 18′ ancora i padroni di casa vicini al vantaggio, con Husbauer che colpisce la traversa con un tiro dal limite, poi ancora Rafael compie un miracolo sulla conclusione a botta sicura di Lafata. Al 26′ si fa vedere il Napoli: Callejon scatta in posizione regolare, palla arretrata per Lopez, che però calcia sul fondo. Partenopei bloccati in mezzo al campo, con i due centrocampisti che trovano qualche difficoltà ad impostare. Benitez prova ad invertire Hamsik e Callejon, affinchè lo spagnolo aiuti Britos in fase difensiva. Dopo un paio di pericoli su calci piazzati, il primo tempo si conclude sullo 0-0.

SECONDO TEMPO – Il Napoli prova ad accelerare già in avvio di ripresa: al 53′ Callejon mette al centro per Higuain, il pallone finisce nuovamente allo spagnolo che prova la conclusione, ma viene rimpallata. Lo Sparta manovra bene la palla, ma fatica a trovare il tiro. Al 69′ Benitez si gioca la carta zapata, che entra al posto di Higuain. Ma sono sempre i padroni di casa i più pericolosi: al 76′ arriva la seconda traversa della serata su conclusione del centrocampista Matejovsky. Tre minuti più tardi prova a risolverla Koulibaly, protagonista di una grande progressione palla al piede, scambio con Hamsik, che gli restituisce palla ma la conclusione termina a lato. Proprio nel finale gli azzurri tentano il colpaccio, sfiorandolo con Hamsik che calcia appena alto da buona posizione. Lo Sparta è stanco, nel finale ultime due occasione per Zapata e Hamsik, ma il risultato non cambia.

Il tabellino della gara:

Sparta Praga (4-3-3): Stech; Kaderabek, Brabec, Holek, Costa; Husbauer (72′ Prikryl), Marecek, Matejovsky (90′ Vacek); Dockal, Lafata, Krejci; Lafata. A disp: Vorel, Pamic, Svejdik, Kovac, Schick. All.: Lavicka

Napoli (4-2-3-1): Rafael; Mesto, Albiol, Koulibaly, Britos; Gargano, Lopez; Callejon, Jorginho (77′ Ghoulam), Hamsik; Higuain (69′ Zapata). A disp: Andujar, Henrique, Maggio, De Guzman, Inler. All.: Benitez

Arbitro: Marriner (ING)

Marcatori: –

Ammoniti: Matejovsky, Brabec (S), Britos (N)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *