Marco Scipioni
No Comments

Pagelle Sparta Praga-Napoli 0-0: i padroni di casa insistono, gli azzurri reggono

Napoli poco brillante ma che ottiene il punto qualificazione ai sedicesimi.

Pagelle Sparta Praga-Napoli 0-0: i padroni di casa insistono, gli azzurri reggono
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Si conclude 0-0 una partita meno scontata del previsto nella quale il Napoli di Rafa Benitez ha incontrato più di qualche difficoltà. Primo tempo in cui si fa decisamente più pericoloso lo Sparta Praga al quale manca soltanto il gol che, fortunatamente, non arriva. Secondo tempo invece sicuramente più equilibrato, infatti, scende in campo un Napoli più convinto e concentrato, giocandosi la partita alla pari dei padroni di casa che proseguono sulla buona strada del primo tempo, con, in particolare, una traversa colpita nel finale di partita che, però, non dà esiti positivi nemmeno sulla respinta a pochi metri dalla porta. Non arriva dunque il gol per nessuna delle due formazioni e la partita si conclude sullo 0-0, risultato importante in quanto consente ai partenopei di mantenere la testa della classifica a pari merito proprio con lo Sparta Praga e dà una grande possibilità alla formazione di Benitez, ossia quella di potersi giocare il primo posto nel girone al San Paolo contro la quarta forza del gruppo con ottime chance di buona riuscita dal momento che lo Sparta Praga dovrà giocare fuori casa contro lo Young Boys che avrà ancora modo di qualificarsi. Ecco le pagelle di Sparta Praga-Napoli.

PAGELLE NAPOLI

RAFAEL 7: deve subito affrontare una parata per nulla semplice, poi fa un miracolo su Lafata. Nel secondo tempo il portiere del Napoli appare meno brillante che nel primo e sbaglia due uscite alte, ma nel finale riesce decisamente a farsi perdonare deviando il tiro di Nhaimonesu sulla traversa.

MESTO 6,5: condizionato dal fatto che il suo minutaggio sia stato ridotto finora e dunque non può avere il ritmo partita dei giorni migliori. Da apprezzare, peròl, l’impegno e l’attenzione che mette nella gara contro lo Sparta Praga. Non cerca di strafare, si limita al suo e presidia bene la sua fascia di competenza.

ALBIOL 5,5: all’inizio della partita appare piuttosto distratto, ma poi, con l’aiuto di Koulibaly si riprende. Il suo voto sarebbe stato ancora più condizionato se gli avversari avessero segnato agli inizi del primo tempo a causa della sua poca concentrazione.

KOULIBALY 5,5: anche il forte difensore del Napoli mette in scena una partita non perfetta. Probabilmente non in forma ottimale da un punto di vista psicologico dopo l’errore su Ibarbo contro il Cagliari, di domenica scorsa, che ha consentito ai sardi di pareggiare, il difensore napoletano inizia la sua partita europeo con un grave errore e nel corso di tutta la partita appare poco sicuro e molto distratto.

BRITOS 6: condizionato da un cartellino giallo, preso agli inizi di partita, riesce a riprendersi e, a differenza di Koulibaly, a dare una scossa positiva alla sua partita. Riesce, nonostante l’ammonizione, a dare buona copertura alla sua fascia e dare il suo contributo positivo, senza eccessi e fronzoli.

GARGANO 6,5: rispetto alla difesa, da rivedere, ci mette tanto cuore e grinta, come al suo solito. È il giocatore che a centrocampo tocca più palloni e corre più di tutti cercando di coprire gli errori dei suoi compagni. Questa corsa così portentosa, però, lo condiziona dal punto di vista tecnico, sbaglia, infatti, numerosi passaggi in fase di impostazione.

DAVID LOPEZ 5,5: si limita al suo orticello, senza cercare di guardare oltre. Commette degli errori nel fare filtro davanti alla difesa.

CALLEJON 4,5: altra giornata no per Callejon che avrebbe l’occasione giusta ma la sbaglia in modo piuttosto grossolano colpendo i difensori dello Sparta Praga. In un’altra occasione è egoista e non serve Zapata, da solo davanti al portiere.

JORGINHO 5: Giornata negativa anche per Jorginho che, però, ha l’alibi del nuovo ruolo in cui viene schierato da Benitez, ossia esterno sinistro d’attacco. Non riesce nell’adattamento al nuovo ruolo, mai un guizzo vincente nemmeno nel ruolo di trequartista, senza compiti difensivi.

HAMSIK 4,5: sembra un pesce fuor d’acqua soprattutto quando Benitez lo sposta esterno sinistro d’attacco dove evidenzia tutti i suoi limiti e come il ruolo di esterno non sia nelle sue corde.

HIGUAIN 4: chiude anche Higuain con un voto negativo, embletico di un attacco che questa sera ha decisamente fallito. Prova incolore per il Pipita che non tira in porta nemmeno una volta. Il calciatore argentino ha sicuramente l’alibi di essere stato servito pochissime volte dai compagni, motivo per il quale si lamenta spesso con Benitez nel corso della partita, ma doveva e poteva fare decisamente di più per migliorare la sua gara. ( Dal 68′ ZAPATA 6: con Zapata in campo la situazione migliora. Senza un attaccante di movimento come Higuain e con un riferimento centrale come Zapata, il Napoli riesce a tenere maggiormente la palla in area avversaria e a creare maggiori pericoli).

All. Benitez 4,5: Prestazione indecorosa del suo Napoli, sebbene schierato con quasi tutti i titolari. Napoli poco concentrato e con poca voglia di vincere, probabilmente condizionato negativamente dalla partita di campionato contro il Cagliari, ma la squadra di Benitez doveva dare una scossa e un segnale di ripresa che, però, è mancato per l’ennesima volta.

PAGELLE SPARTA PRAGA

Stech 6; Kaderabek 6,5, Brabec 6, Holek 6,5, Nhaimonesu 7; Husbauer 6,5 (72′ Prikryl sv), Marecek 6,5, Matejovski 5,5 (90′ Vacek sv); Dockal 6, Lafata 6 Krejci 6,5. All. Lavicka 7

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *