Connect with us

Inter

Inter: Sneijder nuovo Zar in Russia, offerta shock dell’Anzhi

Pubblicato

|

MILANO, 10 LUGLIO – Eto’o-Sneijder ancora insieme, nel 2012, ma all’Anzhi. Non è l’inizio di una barzelletta, ma la realtà del calcio moderno e della sua evoluzione repentina negli ultimi anni. le strade del mercato sono infinite, le risorse della squadra russa pure. 25 milioni cash all’Inter, 15 all’anno per il giocatore. “Roba da matti”, avrebbe esclamato il caro Mike!

VENGO ANCH’IO…CON ETO’O – Forse per la prima volta, tra le tante in cui è stato in procinto di lasciare l’Inter, è lui a non volersene andare e la società a volerlo vendere. Il rapporto con Stramaccioni è talmente forte che alla notizia di una presunta “cedibilità”, trapelata dalle parole del mister nella conferenza di due giorni fa riguardo Wes, l’olandese ha subito voluto chiamare Strama, preoccupato per il suo futuro in squadra: ” Wes, tu sei il mio n.10, non vai da nessuna parte“, la risposta di Stramaccioni. Lo stesso Sneijder aveva avuto parole di grande affetto per lui, in un colloquio confidenziale fra Cassano e l’olandese, vicini di casa, rivelato poi dal barese a Strama poco prima dell’ultimo derby di maggio: “ Mi ha detto Wes che sei un fenomeno, un grande!“. Da quel momento il futuro di Sneijder ha vissuto uno strano periodo di “calma apparente“. Apparente perchè le continue voci su Lucas non si sono mai placate, uno non esclude l’altro, ma la spesa verso il brasiliano implicherebbe l’entrata di contanti da qualche altra parte, ed il solo a permettere ciò sarebbe appunto Wes, nonostante l’ultima stagione negativa. 25 milioni è un’offerta ritenuta dignitosa in C.so Vittorio Emanuele, quella per il giocatore beh, possiamo immaginare lo soddisfi a pieno: 15 milioni di euro. Annui. L’Anzhi, con lui ed Eto’o, comincerebbe a diventare una squadra non più da fantacalcio, ma qualcosa di più concreto. La fonte di ” Sov Sport “, parla del magnate Kerimov seriamente intenzionato questa volta a portar via da Milano il trequartista tulipano. La scelta di Sneijder di lasciare il calcio che conta, nonostante gli ambiziosi propositi dell’Anzhi, già a 27 anni e con una bacheca ancora da riempire a differenza del 31enne Eto’0, rappresenta uno degli ostacoli principali alla trattativa. In più non ha mai nascosto la sua preferenza nel restare a Milano, anche per volere della bella moglie, e non trascurando come accennavamo prima, al ritrovato feeling con chi siede sulla panca nerazzurra, che manca dai tempi di Mourinho. La sola che non avrebbe dubbi sarebbe l’Inter, che incasserebbe, alleggerendosi inoltre di un ingaggio da 6 milion annui, e punterebbe dritto su Lucas. Le porte sono aperte.

 

Orazio Rotunno

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending