Antonio Scali
No Comments

Roma, Sabatini assolve i giallorossi sul caso strip club

Il ds della Roma perdona i suoi giocatori beccati in uno strip club di Mosca dopo l'1-1 di Champions: avevano il permesso della società.

Roma, Sabatini assolve i giallorossi sul caso strip club
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Ha fatto scalpore la notizia che i giocatori della Roma sono stati paparazzati a Mosca in uno strip club dopo la partita di Champions’League contro il Cska. Frustrati dal pareggio concesso agli avversari nel recupero e poi dalla vittoria del City di Aguero sul Bayern, i giallorossi hanno trovato sfogo e conforto in un locale a luci rosse della capitale russa.

A gettare acqua sul fuoco ci pensa però oggi il ds Walter Sabatini, il quale ai microfoni di Roma Radio ha spiegato come i giocatori avessero il permesso della società per concedersi qualche ora di svago: Avevano il permesso dalla società di stare 2 ore fuori – ha detto il ds giallorosso – Magari qualcuno è stato due ore e mezza ma siamo una società liberale. Dopo il risultato di Manchester avevano bisogno di distrarsi un po’ e lo hanno fatto in amicizia e compatti. Siamo contenti che stiano insieme anche per far qualcosa di godibile.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *