Luca Porfido
No Comments

Roma: per il dopo De Sanctis spunta Neto

Il gol subito in Champions e le dichiarazioni nel post partita, hanno gettato dubbi su De Sanctis, con la Roma che potrebbe decidere di puntare su Neto

Roma: per il dopo De Sanctis spunta Neto
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
de sanctis roma neto

De Sanctis potrebbe essere rimpiazzato da Neto

Dopo aver preso un gol al 93esimo minuto, in una gara determinante per il passaggio agli ottavi di Champions, e che avrebbe anche permesso di affrontare la prossima partita contro il Manchester City in maniera totalmente diversa, tutti sarebbero arrivati in zona stampa con l’ira e la frustrazione ai massimi livelli.

MORGAN FURIOSO – Non fa eccezione De Sanctis, che è stato anche doppiamente attaccato per le sue dichiarazioni nel post-partita. Il portiere della Roma, infatti, si è espresso cosi sul gol incassato a fine gara: “Non mi tirate in mezzo in questa cosa qua, altrimenti mi arrabbio. Avevamo noi la palla a 92’40”, non esiste perderla e poi ci siamo abbassati. Io avevo troppa gente davanti e non potevo fare altro che prendere gol. Cosa può fare il portiere in quel caso? Esistono le registrazioni audio e le mie indicazioni erano quelle di salire”.
Parole forti che hanno subito fatto scattare, come al solito, il toto portiere per il prossimo anno, dato che per molti dopo l’intervista De Sanctis avrebbe di sicuro lasciato i giallorossi a fine stagione, anche perchè il gol era forse evitabile.
Conclusioni tratte a casaccio a parte, l’estremo difensore ha 37 anni, e quindi non sarebbe da escludere che Sabatini voglia tutelarsi per il futuro, tant’è che cominciano già a circolare voci riguardo un interesse per Neto, il portiere brasiliano della Fiorentina, che ha una valutazione intorno ai 6-7 milioni di euro.

De Sanctis sembra essersi però pentito delle sue dichiarazioni a caldo dopo il match di Champions, tanto da ritrattare subito: “Avendo rivisto la partita, e in particolare l’azione che ha portato al pareggio del Cska, devo correggere il pensiero espresso subito dopo la gara ed assumermi precise responsabilità, dal momento che avrei potuto intuire che la palla sarebbe potuta passare ed intervenire di conseguenza”.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *