Giuseppe Landi
No Comments

Napoli, il sostituto di Insigne arriva dal Brasile

Nuova puntata della rubrica "Siamo tutti Mino Raiola". Il protagonista di oggi è Neilton, il nuovo Neymar

Napoli, il sostituto di Insigne arriva dal Brasile
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

SportCafe24.com lancia per voi una nuova rubrica, “Siamo tutti Mino Raiola”, che avrà lo scopo di consigliare a tutti gli addetti ai lavori, e a dirigenti di club della nostra massima serie, giovani talenti che potrebbero esplodere nel prossimo futuro, che giochino nella stessa Italia o in altri paesi minori. Giocatori poco conosciuti a livello europeo e mondiale, che però potrebbero fare al caso di club come Juventus, Milan, Inter, Roma, Napoli, e via dicendo.

Napoli, il sostituto di Insigne arriva dal Brasile

Neilton, futuro al San Paolo?

IL NUOVO ‘CRAQUE’ BRASILIANO – In patria è considerato il nuovo Neymar, per caratteristiche e movenze ci assomiglia davvero. Ha vestito la maglia del Santos, prima di trasferirsi in estate al Cruzeiro, appena laureato campione del Brasile. Stiamo parlando di Neílton Meira Mestzk, meglio noto semplicemente come Neilton. Comincia a giocare a calcio all’età di 14 anni, quando si trasferisce al Santos: nella cantera del club brasiliano strabilia i tifosi con numeri d’alta scuola, contribuendo alla vittoria del Campionato Paulista Under 20 nel 2012 e della Copa São Paulo l’anno successivo, diventando anche il capocannoniere di quest’ultima competizione. Nel maggio 2013 il sogno s’avvera: arriva l’esordio con la prima squadra, con l’assist per il gol di Walter Montillo come ciliegina sulla torta. Il primo gol da professionista arriva il 5 giugno, prima della straordinaria doppietta realizzata contro il Portuguesa, con un gol da vedere e rivedere: finta e sterzata sul sinistro, difensore ubriacato e diagonale vincente. Un golazo. A luglio il trasferimento al Cruzeiro, soli 24 minuti giocati, ma il primo titolo di una carriera che si annuncia d’alto livello.

IL FUNAMBOLO – L’unica incognita è legata al suo fisico: alto soltanto 1,66 cm per 56 kg, non decisamente da campionati europei. Neilton però, fa della rapidità nel dribbling palla al piede la sua arma migliore; può giocatore sia da seconda punta che da ala. Il suo destro è arte, magie quasi uniche fuoriescono sempre dal suo piede preferito, anche se usa bene anche il mancino.

NEILTON-CALLEJON-HIGUAIN, CHE SPETTACOLO! – Soltanto immaginare questo tridente offensivo mette paura. Il nuovo asso del calcio carioca vorremo vederlo in Italia, e proprio il Napoli potrebbe essere la soluzione ideale. Mertens non dà piene garanzie a Rafa Benitez, e con Insigne out per quasi tutta la stagione Neilton rappresenta il giusto profilo per le idee tattiche del tecnico madrileno. Insieme a Callejon formerebbe la coppia di esterni più forti del campionato, una delle più forti in Europa se l’ex santista confermasse le aspettative. Forse è anche giunto il momento di riportare fenomeni del calcio verdeoro in Italia, dimenticando il flop Pato, che pur bene aveva fatto con la maglia del Milan nei primi anni di Serie A.

Neilton al San Paolo, nello stadio che fu di Maradona.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *