Gianpiero Farina
No Comments

Roma, un pareggio che sa di beffa. Ma Garcia ha le sue colpe

Il gol al 93' di Berezutski, associato alla tripletta di Aguero, complicano il passaggio del turno per Totti e compagni costretti a giocarsi tutto all'ultima giornata col City. Il tecnico giallorosso sul banco degli imputati per la gestione dei cambi

Roma, un pareggio che sa di beffa. Ma Garcia ha le sue colpe
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Tutto negli ultimi minuti: Bereztuski a Mosca e Aguero a Manchester e per la Roma il cammino in Champions si complica maledettamente. I giallorossi, in vantaggio grazie ad una perla su punizione di capitan Totti, avevano in mano partita e qualificazione. E adesso Roma-Manchester City all’Olimpico sarà una sfida da dentro o fuori.

LA PARTITA – La Roma era quindi riuscita a portarsi in vantaggio al 43′ di un primo tempo in cui la squadra giallorossa non aveva brillato ma era apparsa solida, concentrata e concreta. Il sedicesimo gol in Champions di Francesco Totti aveva indirizzato la partita per il verso giusto. Nella ripresa gli uomini di Garcia non sono riusciti a chiudere la partita ed approfittare della superiorità tecnica. Una Roma sprecona e anche poco intelligente che butta al vento due occasioni con Nainggolan e Ljajic e che gli ultimi minuti si è fatta chiudere nella sua metà campo. E’ vero che il pareggio è arrivato su una gaffe di De Sanctis ma, come ha detto lo stesso portiere giallorosso, quel pallone non doveva arrivare in area.

Francesco Totti gol Cska Mosca-Roma

Il gol di Francesco Totti Cska Mosca-Roma.

I CAMBI DI GARCIA –  Stavolta sul banco degli imputati finisce proprio  lui: Rudi Garcia. I cambi del tecnico della Roma hanno tutto fuorché convinto. A far discutere è soprattutto il cambio Strootman- Nainggolan in quanto l’olandese. appena rientrato da un lungo infortunio, non è al massimo della condizione mentre il belga sarebbe stato fondamentale nei minuti finali grazie al suo pressing tutto campo. Non è la prima volta che l’allenatore francese non riesce ad incidere sulle sorti della gara: già in Napoli-Roma gli ingressi nella ripresa di Iturbe e Ljalic per Totti e Florenzi non cambiarono l’inerzia della partita e i partenopei s’imposero per 2-0. Certo sarebbe un errore attribuire a Garcia e alle sue scelte tutte le cause del pareggio di ieri ma la questione rimane: stavolta il mister della Roma ha sbagliato le sue scelte. Ma non tutto è perduto: Roma-Manchester City il 10 dicembre è l’occasione per rifarsi e per prendersi quegli ottavi di Champions sfuggiti nel gelo di Mosca.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *