Redazione
No Comments

Galatasaray, Prandelli non ci sta: “Mi avevano promesso Pato e Ibarbo”

L'ex Ct della Nazionale italiana si difende: "Lavoro duramente per vincere qui"

Galatasaray, Prandelli non ci sta: “Mi avevano promesso Pato e Ibarbo”
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il tecnico del Galatasaray, Cesare Prandelli, tramite una nota ufficiale pubblicata sul sito del club turco esprime tutto il suo disappunto sulla situazione attuale: “Voglio chiarire alcune situazioni, prendendomi tutte le responsabilità. Prima della firma il nostro ex Presidente mi ha convinto proponendomi un progetto importante per competere con i migliori club d’Europa. Abbiamo avviato operazioni di mercato come Pato, Ibarbo, Doria, Balanta, Marcelo e Douglas, cominciando a trattare anche Campbell e Song. Volevamo almeno due di questi giocatori, ma Mr. Ebru mi ha comunicato che non avevamo abbastanza soldi per concludere queste operazioni. Il Presidente mi ha comunicato che questi problemi sarebbe stati superati, così abbiamo continuato a lavorare con i messi a disposizione”.

L’ex Ct della Nazionale italiana si difende: “Il mio contratto non è legato ad alcuna condizione. Sono venuto qui per vincere, non per fare soldi. Io mi sono preso sempre le mie responsabilità, lavoro duramente per raggiungere successi storici qui”.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *