Redazione
No Comments

La Ligue 1 non è solo Paris

Dopo la sconfitta nella scorsa giornata contro il PSG, gli uomini di Bielsa vincono 3-1. Il Marsiglia ritorna primo in classifica e rilancia per la vittoria finale

La Ligue 1 non è solo Paris
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Tutte le favole hanno un inizio burrascoso. Quell’inizio che ha vissuto sulla propria pelle l’Olympique Marsiglia in apertura di stagione. Un estate non facile, El Loco Bielsa che si lamenta per il mercato allestito dai dirigenti del club francese, i giocatori che risultano più che mai sfiduciati. Poi qualcosa cambia. Il Monaco, lo scorso anno unico rivale del PSG, vende i pezzi migliori. L’accoppiata colombiana formata da Falcao e James Rodriguez cerca fortuna altrove: il primo vola in Inghilterra alla corte di Van Gaal, il secondo non può rifiutare l’occasione della vita, giocare nel Real Madrid. In Ligue 1 si apre un vuoto, qualcuno lo deve colmare. Il PSG sembra non avere più rivali, forse, comunque i posti di vertice sembrano più accessibili.

Qui si inserisce l’OM. L’inizio di campionato non è stato facile. Le prime due partite senza vittorie hanno denotato ancora di più i problemi visti in estate. Marcelo Bielsa è poco soddisfatto della rosa che possiede, i giocatori non fanno nulla per farlo ricredere. Esce allora il carattere argentino del Loco. Il Marsiglia inizia a carburare, si scalda il motore, arrivano i risultati e i punti. Mettici poi un Paris SG poco convincente ed ecco che in Francia si riaprono i giochi. L’OM inanella vittorie, una dietro l’altra, Ibrahimovic e compagni invece lasciano punti preziosi in giro, oltre a perdere i pezzi causa infortuni.

Ligue 1: Lucas e Cavani, Psg a -1 dal Marsiglia

Lucas decisivo nella vittoria contro il Marsiglia

Tutto da copione fino alla scorsa giornata quando va in scena il big match della Ligue 1. C’è Paris St. Germain contro Olympique Marsiglia, si gioca a Parigi, stadio Parco dei Prinicpi. Il fattore campo dà ragione agli uomini di Blanc, il PSG vince e si riporta sugli uomini di Bielsa. A distanziare le due rivali un solo punto. Quel punto che per il momento da equilibrio ad un campionato francese che non è egemonizzato totalmente da Ibrahimovic e soci. Quel punto che il Marsiglia mantiene dopo la vittoria in rimonta contro il Bordeaux. Dopo lo svantaggio l’OM regala una prova di forza ai propri tifosi. Finale 3-1. In rete anche Gignac che sta trovando sempre di più la condizione fisica ideale. Va detto che nel match di sabato il PSG aveva vinto portandosi virtualmente al comando.

Il Marsiglia sta sorprendendo per intensità di gioco e qualità offensiva. Il tutto viene condito da una grinta non proprio “francese”, quella è un chiaro merito di Bielsa e della sua “garra” sudamericana. Dopo la sconfitta contro il PSG non è arrivato nessun contraccolpo psicologico; la sconfitta del “Classique” non ha scoraggiato nessuno all’interno del club. La domanda che tutti si pongono a questo punto è logica : Quanto può durare l’OM? Fare una pronostico non è mai facile, soprattutto a questo punto della stagione. La Francia però sta cambiando baricentro. Una cosa è certa, la Ligue 1 non è solo Paris.

Marco Verdini

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *