Connect with us

Basket

Dinamo, altro ko in Eurolega: il Nizhny Novgorod espugna il Palaserradimigni

Pubblicato

|

Adesso si fa davvero difficile. Per qualificarsi alle Top 16 di Eurolega serve vincere almeno 3 partite e potrebbe anche non bastare. Il Nizhny Novgorod batte la Dinamo al Palaserradimigni 89-82 in una sfida con poche luci e molte ombre per la squadra di mister Sacchetti.

PARTENZA SHOCK- A differenza dell’andata, dove furono i sassaresi a partire a razzo, stavolta sono i russi a cominciare bene. La Dinamo va subito in confusione ed è sotto 18-10. I biancoblù faticano anche in attacco con Dyson, un fantasma per tutta la partita, che perde due palle fondamentali e il primo quarto si chiude 25-30.  Nel secondo quarto è Sosa a tenere la Dinamo a galla portando i suoi ad un possesso di distanza (36-38). Ma, dopo un timeout, il Novgorod torna in cattedra grazie ai lunghi Parakhouski e Thompkins che si portano in doppia cifra e il primo tempo si chiude sul 46-53.

Sanders in azione contro i russi del Novgorod

Sanders, il migliore della Dinamo

LA RIMONTA- Al rientro dall’intervallo lungo finalmente si vede la vera Dinamo, simile a quella vista nella partita vinta contro lo Zalgiris. Grazie ad un fallo antisportivo fischiato ad Antonov e ad un parziale di 9-0 la i biancoblù si portano sul 55-53.  Ed ecco che si scatena Rochestie: un vero e proprio show della play ex Siena che riporta i suoi in partita. Ma la Dinamo c’è e grazie soprattutto a Sanders e alla concretezza di Todic chiude il terzo quarto avanti 65-63.

IL CROLLO- Ad inizio quarto quarto la partita è incerta ed equilibrata e se tra i padroni di casa sono Devecchi e Sacchetti a mettersi in luce, tra i russi è Baburin a siglare sei punti di fila. A 6 minuti dalla fine la Dinamo è avanti sul 74-68 e sembra riuscire a portare a casa la seconda vittoria in Eurolega. Ma, dopo un timeout chiamato da coach Bagatskis, i sassaresi sembrano sciogliersi come neve al sole: è il solito Rochestie a firmare il sorpasso mentre Sanders sparisce dal campo e Logan continua a non incidere. La Dinamo vede sfuggirsi la partita dalle mani e Sacchetti prova a strigliare i suoi con un timeout. Ma è ormai troppo tardi: i russi gestiscono con intelligenza e ad un minuto dalla fine sono avanti 84-79. I sassaresi non ne hanno più e il Novgorod chiude sul 89-82. E adesso per la Dinamo il cammino in Eurolega è sempre più in salita.

TABELLINO

Dinamo Sassari-Nizhny Novgorod 82-89 (25-30, 21-23, 19-10, 21-26)

Dinamo Sassari- Logan 6, Sosa 13, Sanders 17, Devecchi 2, Laval 7, Chessa, Dyson 10, Sacchetti 8, Vanuzzo, Brooks 13, Todic 6. All. Romeo Sacchetti.

Nizhny Novgorod- Baburin 11, Parakhouski 12, Ivlev, Antonov 8, Patsatsia, Khostov 1, Kinsey 15, Rochestie 29, Savelyev, Krivoshee, Thompkins 13, Golovin. All. Ainars Bagatskis.

TOP DINAMO SASSARI-NIZHNY NOVGOROD

ROCHESTIE: un vero e proprio show del cestista ex Siena. Senza dubbio l’uomo in più dei russi e i suoi 29  punti lo testimoniano.

PARAKHOUSKI: la sua mole è di fondamentale importanza soprattutto in fase difensiva dove limita Lawal.

SANDERS: Il migliore della Dinamo. Si perde un pò nell’ultimo quarto ma è comunque l’ultimo a mollare.

FLOP DINAMO SASSARI- NIZHNY NOVGOROD

LOGAN: mai in partita. Perde nettamente il duello con Rochestie.

DYSON: un fantasma. Le due palle perse nel primo quarto fanno capire che non è la sua serata.

 

 

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending