Kevin Brunetti
No Comments

Nba, i risultati della notte: delusione Cleveland, Memphis inarrestabile

Ennesima delusione per i tifosi di Cleveland, i Cavs cedono nuovamente il passo agli avversari nella notte Nba. Memphis e Golden State invece sono inarrestabili

Nba, i risultati della notte: delusione Cleveland, Memphis inarrestabile
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Secondo i bookmakers la Eastern Conference Nba sarebbe dovuta essere terra di conquista per LeBron e i suoi Cavs… Invece le cose stanno andando diversamente: Cleveland cade anche contro Wall e i suoi Washington Wizards, inoltre perde terreno da Toronto che vince ancora. Ad Ovest poche sorprese, mentre rinasce Portland, Dallas, Memphis e Golden State non sembrano volersi più fermare.

Kyrie Irving, il suo apporto di assist sta suscitando grande delusione

Kyrie Irving, il suo apporto di assist sta suscitando grande delusione

EST – La sorpresa (ma nemmeno più di tanto) è la sconfitta dei Cavaliers contro Washington. Ancora una volta delude Irving come playmaker con solo due assist, e adesso per continuare a definirsi “Contender” qualcosa deve assolutamente cambiare. Perdono anche i Bulls privi di Gasol e Rose (lo rivedremo mai stabilmente in quintetto?), a vincere sono i Trail Blazers di Aldridge e Lillard. Grande vittoria invece per Orlando che si candida a un ruolo di protagonista nella Eastern Conference. Gli cede il passo Charlotte che non sembra aver ancora trovato l’affinità giusta per dire la sua nella corsa playoff. Porta a casa la W anche Atlanta grazie a una sontuosa prestazione di Jeff Teague, sempre peggio però i Pistons che adesso sono 3-10. Sconfitta ovviamente anche Philadelphia che manda ben 8 giocatori dei Suns in doppia cifra… Quest’anno i Sixers “lavorano” per lo 0-82.

OVEST – Nella Western Conferencesi stanno sempre di più affermando tre superpotenze: i Mavs di “WunderDirk”, gli Warriors di Steph Curry e i Grizzlies di Marc Gasol. Questa nottata Nba non fa eccezione, le tre squadre in questione infatti vincono tutte. Dallas mette a referto la bellezza di 140 punti contro i malcapitati Lakers, Golden State batte i Jazz e Memphis rifila 17 punti di scarto ai Boston Celtics. Alle loro spalle vincono Portland (contro i Bulls) e San Antonio. Gli speroni raccolgono un’altra W grazie principalmente alla superlativa serata di Tony Parker, il play francese infatti infila la bellezza di 28 punti.  Cade ancora Oklahoma City che cede il passo a Brooklyn, e con il suo record di 3-11 (destinato solo a peggiorare) rischia di dover combattere con le unghie e per i denti per un piazzamento playoff. Infine perde anche New Orleans, ma la notizia più bella per noi italiani sono i 17 punti di Gallinari (5/7 al tiro, 3/4 da tre), Gallo is back, e adesso Denver sogna il riscatto.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *