Davide Terraneo
No Comments

Fantacalcio, l’attacco efficace lotta per non retrocedere

Nella dodicesima giornata le big impegnate in campi difficili rischiano l'astinenza: meglio Cassano contro l'Empoli che le punte milanesi

Fantacalcio, l’attacco efficace lotta per non retrocedere
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Avete avuto due settimane di tempo per preparare la vostra formazione per il fantacalcio e siete arrivati al sabato senza ancora sapere chi schierare, è normale. Il dubbio è una parte indissolubile del gioco più amato dagli appassionati di calcio, che si chiedono più volte quale sia la scelta migliore da effettuare per avere un buon numero di bonus nella giornata successiva. Ora che la pausa delle nazionali ha fatto crescere ulteriormente l’attesa per la Serie A, osserviamo le probabili formazioni delle partite del prossimo turno e proviamo a vedere chi si potrebbe schierare e chi sarebbe il caso di lasciare in panchina.

Mattia Destro, attaccante della Roma, potrebbe non essere la scelta giusta per questa giornata di fantacalcio

Mattia Destro, attaccante della Roma, potrebbe non essere la scelta giusta per questa giornata di fantacalcio

OCCHIO AGLI INCONTRI – Turno molto particolare il dodicesimo del massimo campionato italiano, che vede le squadre più quotate impegnate in campi decisamente difficili. La Roma impegnata a Bergamo contro un’Atalanta in crisi di gol ma con un’ottima difesa, la Juventus all’Olimpico contro una Lazio in forma e il derby di Milano sono sfide che non garantiscono un alto numero di reti, e per questo motivo gli attaccanti di queste squadre potrebbero rivelarsi dei flop, almeno per questo week-end. Rinunciare ad attaccanti del calibro di Tevez, Destro e Icardi sembra veramente complicato, ma se ci dovessero essere delle alternative è il caso di considerarle. Inutile dire che giocatori come Denis, Djordjevic e Klose difficilmente aggiungeranno il tanto agognato +3 al loro voto, e quindi non dovrebbero far parte del vostro 11 titolare. Discorso molto delicato per quanto riguarda il derby: le ultime stagioni vedono una tendenza a segnare poche reti e tutte su calci piazzati, per cui i vari Icardi, Menez, Palacio ed El Shaarawy non sono affidabili stavolta. E’ vero che con l’arrivo di Mancini ci si aspetta una partita più vivace, ma il tecnico jesino difficilmente vorrà ripetere gli arrembaggi conclusi con un 4-3 e un 3-2 nella sua prima esperienza sulla panca nerazzurra. E se dovesse coprirsi, dove troverebbero spazi i contropiedisti di Inzaghi?

FANTANTONIO, L’IDEALE – In una giornata così ricca di big match, tornano di moda giocatori militanti in squadre che lottano per non retrocedere ma che affrontano formazioni di livello poco elevato. Ecco allora che il Parma di Donadoni, Cenerentola della Serie A, torna a presentare uomini interessanti per il fantacalcio (Cassano su tutti) affrontando l’Empoli, che a sua volta può indurre qualcuno a puntare su Tavano o Maccarone. Il Torino di Ventura ospita il Sassuolo, e con la difesa solida dei piemontesi Padelli può essere una scelta vincente, come il gol di Quagliarella. Impossibile non credere negli attaccanti del Napoli, che ospitano un Cagliari dalla difesa traballante. Con Mertens e Insigne out, De Guzman sarà intenzionato a dare il massimo, e Higuain cercherà di dare continuità alla sua vena realizzativa. Certo, Rafael in porta rischia qualche malus. Attenzione anche all’attacco dell’Udinese, che con Thereau, Di Natale e Bruno Fernandes ha le carte in regola per scardinare la difesa del Chievo, sicuramente non irresistibile.

E GOMEZ? SI’, MA JUANITO – Merita un discorso a sé la partita di domenica pomeriggio tra Verona e Fiorentina. Il match sembra essere di difficile previsione, e molto potrebbe dipendere dalle condizioni di Mario Gomez, alla prima da titolare in A dopo l’infortunio di fine settembre. L’impressione è che il tedesco debba ancora recuperare confidenza con il gol, e per questo potrebbe essere preferibile lasciarlo in panchina. Potrebbe essere una decisione più azzeccata puntare sull’altro Gomez, Juanito, che nel Verona sta disputando finora un buon campionato. Per chi riuscisse a pazientare per sapere i propri voti fino a lunedì, l’attacco del Genoa sembra adatto per la sfida contro il Palermo, e il tridente Perotti-Iago-Matri pare interessante. Sarà poi il campo a decidere chi si metterà le mani nei capelli per le proprie decisioni e chi gioirà delle proprie scelte.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *