Vincenzo Galdieri
No Comments

Mino Raiola vs Jorge Mendes: chi ha la squadra più forte?

Sono i due procuratori più potenti al mondo, in ogni sessione di calciomercato muovono un'infinità di soldi e giocatori. Ma se dovessero sfidarsi 11 vs 11 schierando i loro migliori assistiti, chi vincerebbe?

Mino Raiola vs Jorge Mendes: chi ha la squadra più forte?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Mino Raiola, Zlatan Ibrahimovic con la maglia del Barcellona

Zlatan Ibrahimovic ai tempi dell’approdo al Barcelona: uno dei tanti trasferimenti orchestrati da Mino Raiola

Si dice che i procuratori siano diventati i veri potenti del calcio. Loro tessono le trame, loro muovono le pedine, loro fanno tutto. Non si sa se la regola valga in assoluto, ma sicuramente vale per due esponenti di questa categoria: Jorge Mendes e Mino Raiola. Di fatto, i due agenti più potenti nel mondo del pallone ad oggi. Un folto nugolo di assistiti, di gente più o meno forte che si affida alle loro capacità comunicative, alle loro abilità da affaristi, al loro intuito e savoir faire per far svoltare una carriera. O per consolidarla in termini economici. Proviamo ora a fantasticare: e se questi due scegliessero i loro migliori undici e si sfidassero? Chi vincerebbe? Vediamo un po’…

TEAM RAIOLA: UN CENTROCAMPO TOP – Mino Raiola l’italiano ha uno squadrone da paura, fuor dubbio. Ma il suo miglior reparto rimane il centrocampo. Arriviamoci con calma e partiamo dalla porta: Sergio Romero è il prescelto. Titolare nell’Argentina ed ora anche nella Sampdoria, valore di mercato attuale 3,8 milioni. Viziato però dall’imminente scadenza di contratto: Raiola già si lecca i baffi pensando di piazzarlo a costo zero, il suo valore dall’anno prossimo aumenterà. In difesa Mino il Grande schiera Abate a destra (valore 10 mln, in scadenza anche lui) e Maxwell (2,5) a sinistra. Centrali Salamon ed Ely (totale 2,7 milioni). Arriviamo al centrocampo, vera pietra miliare del Mino Raiola Team. In mezzo ovviamente lui, Paul Pogba: la superstar juventina vale 45 milioni di euro. E la quotazione è destinata a salire. Ai suoi lati Matuidi (24,5) e Mkhitaryan (26). La mediana è una bomba. Davanti, ovviamente, il più amato da Mino Raiola, quello da cui è ‘partito’ e con cui probabilmente ha guadagnato più soldi: Zlatan Ibrahimovic. A dispetto dei suoi 33 anni, vale ancora 26 milioni. Con lui Balotelli (25) e Lukaku (30). Mica male. Vediamo se Jorge sa fare di meglio…

RAIOLA TEAM (4-3-3): Romero; Abate, Ely, Salamon, Maxwell; Matuidi, Pogba, Mkhitaryan; Lukaku, Ibrahimovic, Balotelli. 

VALORE TOTALE TITOLARI: 195,5 milioni di euro 

TEAM MENDES: CHE SPETTACOLO – Passiamo ora al team di Jorge Mendes. Che è qualcosa di spettacolare. In porta David De Gea (18): tanto per partire piano. Difesa composta da Coentrao (20) a destra, Bosingwa (3) a sinistra e la coppia centrale da sogno Thiago Silva (40) – Mangala (35). Volendo in panchina dietro ai primi due centrali ci sarebbe anche gente come Garay e Pepe (totale 35), ma lasciamo stare. Centrocampo a due formato da Carvalho (20) e Veloso (9): l’unico reparto in cui Mino Raiola batte Mendes. Davanti, qualcosa di clamoroso: tris di trequartisti formato da Cristiano Ronaldo (120), James Rodriguez (60) e Di Maria (65). In panchina anche gente come Vela, Danny e Quaresma. Prima punta Radamel Falcao (55) con Diego Costa (37) pronto a subentrare. Mamma mia.

MENDES TEAM (4-2-3-1): De Gea; Coentrao, Mangala, Thiago Silva, Bosingwa; Carvalho, Veloso: Cristiano Ronaldo, James Rodriguez, Di Maria; Falcao.

VALORE TOTALE TITOLARI: 445 milioni di euro 

MENDES THE KING – Insomma, il quadro sembrerebbe chiaro: è Jorge Mendes oggi il re incontrastato dei procuratori a livello mondiale. Troppo forte la sua squadra, e non ci addentriamo oltre a parlare di panchina, tribuna eccetera perchè praticamente ne verrebbero fuori altre due-tre di livello. Mino Raiola si deve ‘accontentare’ del secondo posto. Per ora. Perchè la sfida tra i due Imperatori del mercato è infinita. 

Vincenzo Galdieri (Twitter: @Vince_Galdieri)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *