Davide Luciani
No Comments

Il re del derby, Shevchenko, cerca eredi

Domenica si giocherà uno dei derby tecnicamente più poveri degli ultimi anni: i tempi di Shevchenko, miglior marcatore della stracittadina, sembrano lontani

Il re del derby, Shevchenko, cerca eredi
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

C’era una volta sua maestà Shevchenko. Per anni l’ucraino è stato il dominatore incontrastato della stracittadina di Milano e, attualmente, ne è il maggior goleador, con 14 reti. Quello che si giocherà domenica 23 novembre sarà, invece, un “derby dei poveri”.  Negli ultimi anni Inter-Milan ha perso molto del suo appeal, a causa della scarsa qualità delle due squadre, ma, in ogni caso, non è mai una partita qualunque.

IL RE DEL DERBY – L’ultimo gol dell’ex Pallone d’Oro in un derby  risale all’11 dicembre 2005, in un Inter-Milan 3-2 di Serie A che vide anche le marcature di Adriano (doppietta), Stam e Martins. Il primo gol dell’ucraino contro i nerazzurri risale invece , alla vittoria in rimonta per 1-2 del 24 ottobre 1999 in campionato. In quell’occasione al vantaggio firmato da Ronaldo, risposero il numero 7 rossonero e Weah. Shevchenko ha firmato pagine storiche del derby ed è diventato negli anni un autentico spauracchio per la Beneamata.

IL DERBY DELL’UMILIAZIONE E LA CHAMPIONS – Due sono le date che Shevchenko e i tifosi milanisti non dimenticheranno mai  per quel che riguarda il derby. La prima è quella del 11 maggio 2001: in quella partita il Milan disintegrò l’Inter sotto un pesantissimo 6-0. Shevchenko segnò una doppietta e vi fu gloria anche per Comandini (anche lui mise a segno due reti), Giunti e Serginho.
La seconda data è quella del 13 maggio 2003. Inter e Milan si giocavano l’accesso alla finale di Champions e fu proprio grazie al gol del numero 7 rossonero che il Milan andò in vantaggio. Martins poi pareggiò, ma, dopo lo 0-0 dell’andata in casa del Milan, quel pareggio con reti significò il passaggio alla finale poi vinta ai rigori sulla Juventus.

Fernando Torre: sarà lui l'erede di Shevshenko nel derby?

Fernando Torres: sarà lui l’erede di Shevchenko nel derby?

UN DERBY IMPOVERITO – Di sfide epiche, negli ultimi anni si sono perse le tracce. Il Milan dopo Shevchenko, non ha più trovato un grande uomo derby, e l’Inter, perso Milito, sta ancora cercando il suo erede. L’ultimo derby spettacolare è stato quello del 6 maggio 2012, vinto dai nerazzurri per 4-2 con tripletta di Milito e gol di Maicon, mentre tra i rossoneri Ibrahimovic mise a segno una doppietta. Nelle successive quattro stracittadine, vi sono state tre vittorie per 1-0 (due per l’Inter e una per il Milan) e un pareggio per 1-1. Di grandi bomber, però, neanche l’ombra. Anzi, dei cinque gol segnati solo due portano le firme di attaccanti (El Shaarawy e Palacio), mentre le altre tre sono di comprimari come Samuel, De Jong e Schelotto. Ora ci si augura che Icardi da una parte e Torres dall’altra rinnovino la tradizione dei grandi goleador. Il derby ha bisogno di nuovi eroi.

Davide Luciani

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *