Marco Tringali
No Comments

Sassari, Reggio e Venezia sempre al comando. Milano si aggiudica il derby

Le tre capoliste vincono le loro sfide, Milano fa poca fatica a vincere il match contro i cugini canturini. Risorge Roma, mentre Caserta perde ancora ed è sempre più ultima

Sassari, Reggio e Venezia sempre al comando. Milano si aggiudica il derby
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Nel sesto turno del massimo campionato di Basket italiano prosegue il dominio in vetta alla classifica di Sassari, Reggio Emilia e Venezia tutte uscite vincenti dalle loro sfide settimanali. Ma se Sassari aveva un compito sulla carta estremamente facile contro Pesaro, Reggio e Venezia si sono imposte sui campi tutt’altro che agevoli di Avellino e Bologna. Milano si aggiudica senza soffrire il derby casalingo contro Cantù mentre Roma e Trento tornano alla vittoria sul proprio parquet contro Varese e Pistoia. Nel testa a testa di Capo d’Orlando vince la squadra di casa contro Caserta, mentre Cremona schianta in casa un Brindisi deludente.

Sassari nel monday night si conferma leader in un match senza storia dove Rakim Sanders firma 27 punti con l’83% dal perimetro e 5 rimbalzi nel 92-64 con il quale i padroni di casa affondano un Pesaro mai in partita. Un eccellente Todic domina sotto canestro con 12 rimbalzi. I 22 punti di Ross non servono a rendere meno amara la serata per la squadra di coach Dell’Agnello.

Spettacolo a iosa ad Avellino dove la Grissin Bon ha la meglio sulla Sidigas per 94-88 con un grande Lavrinovic che sfodera una prestazione da 23 punti col 75% dall’arco. Polonara non finisce di stupire e regala un’altra prova di altissimo livello con 19 punti e 12 rimbalzi nell’avvincente testa a testa sotto i tabelloni contro il centro avellinese Anosike (16 punti, 14 rimbalzi).

Venezia soffre nel testa a testa finale contro la Granarolo Bologna ma alla fine ha la meglio di misura per 83-79. Stone e Peric (36 punti in due) guidano il sodalizio veneziano al successo in un match equilibrato in tutte le fasi del match.

kleiza

Linas Kleiza, regala finalmente una serata da protagonista ai tifosi milanesi

Nel derby lombardo Milano fatica meno del previsto nel superare una Vitasnella Cantù  sottotono e mai dentro al match. Kleiza in serata di grazia, mette a referto 18 punti e 7 rimbalzi. Samuels c’è e cattura 10 rimbalzi, mentre la mano calda di Ragland segna 17 punti in 29′ di gara. Per Cantù la consolazione della buona prestazione sotto il canestro di Eric Williams capace di catturare ben 14 rimbalzi. Finisce 83-64 per i meneghini che in classifica hanno una vittoria in meno rispetto le tre capoliste insieme alla Vanoli Cremona che frena le velleità dell’Enel Brindisi, imponendosi per 87-72. Torna al successo la Upea Capo d’Orlando che in un match tirato si impone per 68-64 su Caserta, che non cancella il numero zero dalla casella delle vittorie stagionali. Roma risorge contro il Varese di coach Pozzecco, sospinta dalle buone prestazioni al tiro di De Zeeuw e Gibson. Finisce 87-78 per i capitolini che ottengono la terza vittoria in campionato e danno un calcio alla crisi.

Chiude la vittoria di Trento per 86-72 sulla Giorgio Tesi PT. Per la matricola trentina è il terzo successo stagionale, mentre per i toscani, ancora lontani dal rendimento della scorsa stagione, è crisi nera.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *