Antonio Casu
No Comments

Manuel Neuer, un antidivo da Pallone d’oro

Il portiere del Bayern Monaco, campione del mondo con la Germania, lancia una stoccata a Cristiano Ronaldo ("Sono un calciatore, non un testimonial di mutande") e crede nella conquista del premio

Manuel Neuer, un antidivo da Pallone d’oro
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Centonovantatre centimetri per novantadue chili di talento e concretezza, un cuore da leone ed un cervello da pazzo. Un fortissimo pazzo. Manuel Neuer è in questo momento il portiere più forte del mondo. Lo dicono i numeri, lo ribadiscono i successi ottenuti e lo confermano gli attestati di stima dei suoi colleghi di ruolo. Nessuno è come lui, dentro e fuori dal campo. Tanto vanitoso in campo quanto riservato fuori, tanto folle tra i pali quanto talentuoso palla al piede. Neuer è un antidivo. Un antidivo da Pallone d’oro.

Manuel Neuer, portiere della Germania

Manuel Neuer, portiere della Germania

QUEL NARCISO DI RONALDO – Essere un ragno non gli basta: Neuer è l’incarnazione vivente del migliore degli estremi difensori, un discreto Baresi ed un ottimo stopper. Alla luce del Mondiale vinto con la maglia della Germania, consegnargli il Pallone d’oro sarebbe sacrosanto, ma c’è un rivale che probabilmente non riuscirà a battere: Cristiano Ronaldo. Neuer ed il portoghese sono diversissimi, e l’intervista rilasciata dal tedesco alla rivista Kicker lo mette in luce. “Non ho un’immagine glamour come la sua” , confessa il portiere.  “Non sono il tipo che posa in biancheria intima, sono un calciatore e non l’ambasciatore di un marchio”, aggiunge. La vita di un calciatore, quella vera, è in campo: ” Al rosso del red carpet preferisco il verde dei campi di calcio, mi sento più a mio agio tra i pali”. Pazzo sì, ma anche lucido e determinato. Neuer vuole il Pallone d’oro.

SOGNANDO YASHIN… E WARNER – La vittoria del premio individuale più importante è un’impresa difficile per un portiere. Ad oggi, c’è riuscito solo un estremo difensore, il sovietico Lev Yashin. Un gol messo a segno è sempre più rumoroso di una grande parata. Tuttavia, il tedesco sa quanto vale e ci crede. Non è un semplice portiere, potrebbe giocare tranquillamente anche al centro della difesa, è più simile a Ed Warner che ad un essere umano. Probabilmente non sarà il suo anno, quasi sicuramente trionferà ancora una volta Cristiano Ronaldo, ma Neuer non si arrende, tiene i piedi per terra… e i pantaloncini al suo posto.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *