Antonio Casu
No Comments

La grande occasione di Dries Mertens

Il grave infortunio di Insigne regala la titolarità al belga. Ora può prendersi il Napoli

La grande occasione di Dries Mertens
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

C’è chi li benedice e chi li maledice. I dualismi sono croce e delizia del gioco del calcio. Per qualcuno sono uno stimolo in più, per altri una mortificazione. Calciatori, allenatori e fantallenatori si uniscono in un unico grande enigma: gioca uno o gioca l’altro? Uno dei grandi casi del calcio italiano dell’ultima stagione e mezzo è la particolare convivenza che ha visti coinvolti Lorenzo Insigne e Dries Mertens. Napoli li coccola gelosamente (tra alti e bassi), mentre Benitez preferisce quasi sempre il primo. Ora che il napoletano si è infortunato gravemente, il belga ha una grande occasione. Può prendersi il Napoli. Le potenzialità non mancano.

Fantacalcio Europa League: Mertens titolare col Napoli

Dries Mertens, attaccante del Napoli

BELLISSIMO IN NAZIONALE, DISCONTINUO A NAPOLI – Una doppietta in Europa League contro lo Sparta Praga, zero gol in campionato e poche occasioni per mostrare quanto vale. Il Mertens di Napoli è molto diverso da quello ammirato nella scorsa stagione, quando fu decisivo in diverse occasioni. Che entrasse a partita in corso o giocasse dall’inizio, il risultato era sempre lo stesso: grande calcio, molti gol e altrettanti assist. Un giocatore fondamentale, insomma. Mertens, trascinatore in nazionale, a Napoli ha espresso solo a tratti la sua forza. L’esplosione di Insigne, fenomeno assoluto nel mese che ha preceduto l’infortunio, ha minato le sicurezze del belga, sempre più comprimario nell’attacco stellare del Napoli.

GENNAIO È ANCORA LONTANO – Almeno per ora, il rivale calcistico non c’è più e Mertens ha campo libero. È un fenomeno, ma Benitez non l’ha ancora capito appieno. Se non sarà in grado di dimostrarlo nei prossimi mesi, fallirà una grande occasione. L’unica. Fino a gennaio il Napoli sarà soltanto suo. Se e quando arriverà qualcun altro, inizierà un nuovo duello, l’ennesimo dualismo, ma stavolta dipenderà unicamente da lui. A quel punto, benedizioni e maledizioni saranno solo una sua responsabilità.

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *