Luca Porfido
No Comments

I dati lo confermano: De Sanctis meglio di Neuer

Secondo i dati OPTA, De Sanctis risulta essere il primo portiere in Europa per percentuale di tiri nello specchio parati. Al secondo posto si piazza Neuer

I dati lo confermano: De Sanctis meglio di Neuer
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Morgan De Sanctis e Manuel Neuer. Cosa potrebbero avere in comune questi due estremi difensori? Semplice: dati alla mano, risultano essere i 2 migliori portieri dei 5 maggiori campionati europei, e il vincitore tra i due non è scontato.

Neuer De Sanctis

Neuer si attesta al secondo posto, dietro De Sanctis, per parate su tiri nello specchio della porta

VINCE MORGAN – Proprio il portiere della Roma, infatti, risulta essere quello con una percentuale maggiore di parate sui tiri nello specchio della porta: la media è del 90,3 %, un dato incredibile. E cosa ancora più formidabile, è che il portiere giallorosso abbia battuto in questo senso proprio Neuer, il mostro del Bayern Monaco, arrivato secondo con una percentuale dell’ 88,5 %. E’ chiaro che su questi dati bisogna andarci coi piedi di piombo, anche perché non è un numero percentuale a determinare il valore di un portiere. Volendo cercare il pelo nell’uovo, bisogna anche vedere che tipo di tiri sono arrivati in porta e, purtroppo, anche il livello del campionato, con quello italiano che per ora non si attesta ai livelli di quello tedesco.

CONTESTUALIZZARE I DATI – Già i valori di mercato fanno capire la distanza tra i 2, con il portiere del Bayern valutato oggi 40 milioni, mentre per De Sanctis la valutazione si ferma a circa 1 milione di euro. Neuer è forse attualmente il miglior portiere in circolazione, ma con questo non si vuole sminuire il valore di De Sanctis, che forse nella sua storia è stato troppo spesso sottovalutato, vuoi anche per la presenza di un altro monumento come Buffon, alla cui ombra stanno ancora ora tutti i portieri italiani. Osservando i dati di questa stagione, si può vedere come i bavaresi, su 11 partite giocate, abbiano subito la bellezza di solo 3 reti, con una differenza tra gol fatti e subiti di 24 gol. Se invece si osservano i dati di tutte le competizioni, possiamo vedere come tra campionato, Champions, coppa DFB e DFL supercup, il portiere tedesco abbia subito 8 reti su 18 presenze totali, ovvero su 1620 minuti giocati.
Viceversa, la Roma ha subito 6 reti in 11 partite di Serie A, segnandone 19, con una differenza reti di 13 gol, mentre in tutte le competizioni, che nel caso dei giallorossi equivalgono solo alle partite di Champions e campionato (aspettando la Coppa Italia), De Sanctis ha subito 11 gol in 11 presenze, collezionando 990 minuti di gioco.

Nello specifico Neuer batte di molto De Sanctis, ma resta sempre quel dato di 90,3% che non può far altro che inorgoglire i giallorossi, che magari non avranno il migliore del mondo fra i pali, ma sicuramente un portiere più che affidabile, anche all’età di 37 anni.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *