Alex Rivolta
No Comments

Eurolega: l’Olimpia Milano batte Turow e torna a vincere dopo 3 ko

Boccata d'ossigeno per l'Olimpia Milano che al Forum piega il Turow per 90 a 71 e ritrova la vittoria dopo tre sconfitte consecutive fra campionato e coppa

Eurolega: l’Olimpia Milano batte Turow e torna a vincere dopo 3 ko
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

L’Olimpia Milano esce dalla spirale delle sconfitte battendo Turow in un momento molto importante e cioè quando un altro ko sarebbe potuto risultare decisivo per il passaggio alle top 16 di Eurolega e a soli 3 giorni dall’attesissimo derby contro Cantu.

EA7 OLIMPIA MILANO-TUROW 90-71: Milano parte forte con un Joe Ragland sugli scudi che infila immediatamente tre bombe una dietro l’altra mostrando a tutti di essere in partita dopo qualche prova zoppicante negli ultimi match. Le difese da entrambi non sono concentratissime e infatti anche i polacchi riescono a trovare la via del canestro prima che le scarpette rosse trovino la quadra e li spingano fino al -10 con cui termina il primo periodo. Rientrati in campo l’Olimpia sembra continuare sulla falsariga offensiva del primo quarto quando invece

Hackett tra i migliori di Milano.

Hackett tra i migliori di Milano.

a un certo punto l’attacco di inceppa e il Turow in un attimo si riporta a contatto sul 28-27 a cinque minuti dalla fine del primo tempo e addirittura trovano il sorpasso prima che Ragland, Moss, Gentile e Hackett- i trascinatori nel match dell’Olimpia – si riprendano la vetta per il 40-38 con cui si va all’intervallo. Rientrati in campo dopo la sosta l’Olimpia Milano da l’idea di condurre senza particolari patemi la gara con Samuels che domina contro i lunghi polacchi e Ragland che già a metà terzo periodo raggiunge quota 20 punti spadroneggiando al tiro. A metà periodo però Banchi sceglie di ributtare in campo il fantasma di Linas Kleiza che continua nel suo periodo nerissimo dopo un ottimo avvio di stagione e l’EA7 torna a incepparsi con il Turow che non se lo fa dire due volte e rintuzza lo svantaggio fino al 58-57. Con il pubblico del forum molto preoccupato in vista di un altro ko si accende però la stella dell’uomo più atteso, quel MarShon Brooks che fino ad ora è sembrato un oggetto estraneo alla squadra meneghina e grazie a due sue bombe in rapida successione oltre a ottima difesa Milano torna avanti e scappa via nel quarto periodo trascinata da Brooks oltre che da capitan Gentile riuscendo anche a dilagare negli ultimi minuti fino al 90 a 71 ottimo anche per la differenza canestri. Milano ora quarta nel girone grazie al ko del Bayern contro il Fenerbache dovrà cercare di sconfiggere in casa la settimana prossima proprio i turchi così da fare un passo importante in vista della qualificazione.

TOP EA7 OLIMPIA MILANO-TUROW:

HACKETT – Anche un occhio inesperto noterebbe la rabbia e la furia agonistica che il playmaker dell’EA7 mette in campo ogni volta che può e cioè solamente nei match di coppa almeno fino ad aprile. Per lui 9 assist e tanta qualità che permette all’attacco milanese di girare finalmente come si deve.

MOSS – Menzione d’onore per gli ottimi Ragland, Samuels e Gentile ma il migliore in campo ieri sicuramente è stato David Moss che finalmente smaltiti gli strascichi di qualche problemino fisico torna a dominare in difesa ma anche a rimbalzo (otto nella sua partita) dando tantissime certezze alla squadra. Per l’Olimpia Milano è un giocatore imprescindibile.

FLOP EA7 OLIMPIA MILANO-TUROW:

KLEIZA – Continua per il lituano il periodo nerissimo che ormai si prolunga da tante partite. Entra lui ed esce la squadra, difensivamente inutile e da un pò ormai anche in attacco non riesce più a pungere. L’Olimpia Milano proverà ancora ad aspettarlo vedendo anche la gestione che ne sta facendo Banchi che decide di metterlo in diversi momenti chiave delle partite ma la pazienza non è eterna e all’EA7 serve un’alternativa sicura a Nicolò Melli.

Alex Rivolta

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *